Prima Pagina | Lo Sport | Brutta prestazione, vittoria importante. Gol di Moscardelli, l'Arezzo batte il Prato (1-0)

Brutta prestazione, vittoria importante. Gol di Moscardelli, l'Arezzo batte il Prato (1-0)

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Brutta prestazione, vittoria importante. Gol di Moscardelli, l'Arezzo batte il Prato (1-0)

Davanti al neo presidente Marco Matteoni, gli amaranto fanno un passo indietro per qualità di manovra rispetto alle ultime uscite, però conquistano tre punti pesanti per la classifica. Decisiva la rete dell'attaccante nel finale del primo tempo, dopo sette minuti di interruzione per il blackout delle torri faro. Ripresa senza grandi emozioni per i 1.500 del Comunale

C’è il neo presidente Marco Matteoni in tribuna per Arezzo-Prato. A fare gli onori di casa il sindaco Alessandro Ghinelli. Sugli spalti 1.500 spettatori circa. Pavanel schiera la formazione annunciata e conferma il rombo a centrocampo. 4-3-3 per Catalano.

Gli amaranto partono col gas premuto: Moscardelli di testa sfiora il palo dopo un minuto e poco più. Al 7’ invece Alastra nega il gol a Cutolo, che si era liberato bene in area per poi calciare di destro a botta sicura. Va alla conclusione anche De Feudis dalla distanza, poi al 22’ saltano le luci di due torri. L’arbitro Meleleo sospende la partita per 7 minuti e quando si ricomincia il Prato costruisce un paio di incursioni pericolose, fortunatamente non concretizzate.

Al 38’ ecco il gol: Cutolo e Moscardelli duettano che è una bellezza. Il capitano, su cross del 10, prova prima il tiro al volo che non centra lo specchio. Sulla successiva conclusione di Cutolo, smanacciata da Alastra, la appoggia in rete facile facile. Sesto gol per il Mosca in campionato. Arezzo al riposo con un gol di vantaggio.

A differenza delle ultime uscite, l’Arezzo è meno manovriero e ficcante. Gli amaranto dietro non rischiano mai, ma davanti non pungono. Poco dopo il quarto d’ora, escono in rapida successione Yebli e Moscardelli, avvicendati da Muscat e Di Nardo. Il maltese va a fare il quarto a destra, con Luciani esterno alto del 4-4-2.

Il secondo tempo si trascina via senza emozioni. Il Prato non ha la qualità per fare male a Borra, mentre l’Arezzo pecca di precisione nell’ultimo passaggio. Al 41’ la palla buona capita a Di Nardo, che arriva a tu per tu con Alastra, il quale ci mette la mano e devia in corner. Sulla parabola dalla bandierina, Varga anticipa tutti di testa ma la traiettoria dà solo l’illusione del gol: palla fuori.

Nei minuti finali Pavanel rispolvera il 3-5-2 per blindare l'area di rigore. E la squadra, pur senza brillare, conduce in porto una vittoria tutt'altro che spettacolare ma molto preziosa, la seconda di fila al Comunale. Matteoni quindi debutta con un successo che rimpingua la classifica e prepara la strada alla trasferta di Pisa.

 

Stadio ''Città di Arezzo'', ore 18.30.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Borra; 16 Luciani (39' st 2 Talarico), 5 Varga, 3 Rinaldi, 4 Sabatino; 6 Yebli (17' st 13 Muscat), 18 De Feudis, 7 Corradi; 8 Foglia; 9 Moscardelli (22' st 19 Di Nardo), 10 Cutolo.

A disposizione: 1 Ferrari, 11 Cellini, 15 Ravanelli, 17 D'Ursi, 23 Criscuolo, 24 Gerardini, 25 Quero, 26 Franchetti, 27 Disanto.

Allenatore: Massimo Pavanel.

Indisponibili: 14 Ferrario, 20 Cenetti. Diffidati: Corradi, Rinaldi, Sabatino.

PRATO (4-3-3): 22 Alastra; 23 Ghidotti (23' st 25 Tchanturia), 20 Demoleon, 19 Marzorati, 3 Seminara (1' st 24 Badan); 6 Bonetto (16' st 11 Liurni), 15 Marini, 17 Guglielmelli (39' st 18 Rozzi); 7 Ceccarelli, 26 Orlando (39' st 9 Vangi), 10 Piscitella.

A disposizione: 1 Sarr, 13 Cecchi, 14 Calzolai, 16 De Simone, 29 Giannini. 

Allenatore: Pasquale Catalano.

ARBITRO: Alessandro Meleleo di Casarano (Robert Avalos di Legnano - Stefano Rondino di Piacenza).

NOTE: spettatori presenti 1.500 circa. Angoli: 7-2. Recupero tempi: 8' e 4'

RETI: pt 38' Moscardelli

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0