Prima Pagina | Puntodivista | Iniziativa per conoscere e contrastare il bullismo: una guida ad un fenomeno esecrabile

Iniziativa per conoscere e contrastare il bullismo: una guida ad un fenomeno esecrabile

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Iniziativa per conoscere e contrastare il bullismo: una guida ad un fenomeno esecrabile
 

 
La campagna, basata su una dozzina di cartelloni che aiutano a valutarne le forme e contrastarle, è visitabile nell'Atrio d’Onore del Palazzo della Provincia (via Ricasoli, 50- Arezzo), con orario 9-20 fino al 20 novembre.
L'ho visitata accompagnato dal mio spingitore ufficiale di carrozzina che fa parte del gruppo organizzatore, i testimoni di Geova. Avevo qualche timore che avesse una angolazione confessionale, ma così non è: l'ho trovata utile per mettere le famiglie a conoscenza di un pessimo compagno di strada dei giovani, e credo sia utile per fornire ai giovani qualche strumento per combatterlo.
Solo ieri è apparsa notizia di una 60ina di ragazzine emiliane che sono finite nella rete, con loro foto hot divenute strumento di pressione e ricatto. Il bullismo dei miei tempi era diverso, l'attuale trova facile alimento nella superficialità delle odierne generazioni nell'uso dei social e del web. Le rende preda di cattiverie che nascono spesso all'interno del gruppo, per le solite antipatie giovanili che prima non avevano un simile carburante. Ora mettono la pistola in mano ai loro carnefici, una pena che la rete (il web) rende eterna.
E credo sia più difficile per i genitori accorgersene, lo strappo generazionale non permette di cercare sostegno in casa. Quindi un aiuto utile, spero che le scuole ci portino gli studenti ed ospitino in seguito questi cartelloni.
Si affronta anche il tema della depressione giovanile, con un approccio più sintetico, ma meno efficace (secondo me). Altro tema su cui riflettere.
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0