Prima Pagina | Economia e lavoro | AREZZO FIERE E CONGRESSI DIVENTA LA CAPITALE TOSCANA DEI CONCORSI IN SANITÀ: OLTRE 120.000 CANDIDATI NEI PROSSIMI QUATTRO ANNI.

AREZZO FIERE E CONGRESSI DIVENTA LA CAPITALE TOSCANA DEI CONCORSI IN SANITÀ: OLTRE 120.000 CANDIDATI NEI PROSSIMI QUATTRO ANNI.

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
AREZZO FIERE E CONGRESSI DIVENTA LA CAPITALE TOSCANA DEI CONCORSI IN SANITÀ: OLTRE 120.000 CANDIDATI NEI PROSSIMI QUATTRO ANNI.

E’ di oggi la notizia che Arezzo Fiere e Congressi si è aggiudicato il bando ESTAR da 2 milioni di euro, per l'organizzazione logistica dei concorsi in Sanità, per i prossimi quattro anni.

 

Arezzo Fiere e Congressi, in ATI con Telecom Italia, ha proposto una piattaforma logistico-tecnologica assolutamente innovativa tale da risultare vincente e da costituire la premessa per ulteriori sviluppi al fine di creare, unitamente alle fiere, un indotto turistico-ricettivo di portata enorme per Arezzo. “Basti pensare – dichiara il Presidente Andrea Boldi - che tale convenzione, la cui sottoscrizione avverrà a un mese dalla comunicazione odierna, prevede la presenza ad Arezzo di un minimo di 30.000 candidati l'anno, che potrebbe lievitare ad un totale di 200.000 nei quattro anni, garantendo così un indotto per Arezzo di svariate decine di milioni di euro. Il 75% dei candidati, infatti, arriverà da fuori regione.”

“Quello che per me è più importante – prosegue con soddisfazione il presidente Boldi – è che nelle prossime settimane sarà attivata la selezione di circa 85 nuovi addetti, da impiegare nei mesi in cui si svolgeranno i concorsi. Tale personale dovrà essere sottoposto a formazione in tempi rapidi dal momento che si prevede l'inizio delle sessioni già a partire da dicembre di questo anno.”

“Questa è la mia più grande soddisfazione in termini professionali - conclude Boldi – abbiamo lavorato con alacrità per tutta l’estate assieme al nostro partner tecnologico TIM, Il numero uno in Italia, che ha deciso di dare fiducia ad una piccola ma dinamica struttura come Arezzo Fiere Congressi. Insieme siamo riusciti a sviluppare e portare a compimento un progetto che porterà ad Arezzo decine di migliaia di persone in modo stabile e strutturato; tutto questo a soli tre mesi dallo storico accordo con I.E.G. Italian Exhibition Group sulla piattaforma orafa.”

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0