Prima Pagina | Eventi | "Buono a sapersi", la cucina aretina apre la novità di Rai Uno

"Buono a sapersi", la cucina aretina apre la novità di Rai Uno

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
"Buono a sapersi", la cucina aretina apre la novità di Rai Uno

Lunedì 11 settembre, dalle 11.00, chef Shady Hasbun sarà protagonista del programma di Elisa Isoardi Il cuoco aretino è stato invitato in trasmissione per parlare delle conserve e del loro utilizzo in cucina

 

AREZZO – La cucina aretina sarà protagonista nel debutto del nuovo programma di Rai Uno "Buono a sapersi". La trasmissione condotta da Elisa Isoardi prenderà il via lunedì 11 settembre alle 11.00 e, nella primissima puntata, vedrà tra gli esperti presenti in studio anche chef Shady Hasbun, invitato per illustrare qualche ricetta in diretta e per portare consigli concreti sull'utilizzo di alcuni prodotti. "Buono a sapersi" ha l'obiettivo di ribadire il collegamento tra alimentazione e salute, ponendo attenzione verso l'importanza di una spesa di qualità e presentando, di volta in volta, le proprietà del cibo per il benessere. Negli ultimi anni, chef Shady è stato spesso ospite della Isoardi all'interno dei suoi "Tempo e denaro", "A conti fatti" e "La prova del cuoco", oltre che di altre trasmissioni Rai come "Mezzogiorno italiano" e "Occhio alla spesa", diventando così un volto noto e apprezzato per la sua professionalità, le sue competenze e la sua simpatia. Queste qualità sono dunque ben note alla conduttrice e ai suoi collaboratori che hanno deciso di aprire insieme a lui anche l'avventura di "Buono a sapersi".

L'aretino avrà il compito di parlare di conserve e, in particolare, di uvetta sotto spirito, illustrando alcuni piatti realizzati con questo prodotto e fornendo indicazioni utili per il suo utilizzo in cucina. L'impegno di chef Shady rappresenterà anche una vetrina per la gastronomia aretina che sarà la fonte di ispirazione delle varie ricette presentate nel corso della mattinata a Saxa Rubra, dando così seguito al suo impegno nella formazione culinaria e nella valorizzazione del territorio che l'ha recentemente visto insegnante in corsi e lezioni per la sua scuola ChefExperience, per istituti alberghieri e per accademie. «Insieme a me - commenta, - porterò in Rai tutta una cultura gastronomica che poggia le sue basi su Arezzo e sulla sua provincia. Sono onorato di esser stato invitato tra gli esperti del debutto di "Buono a sapersi" e di poter contribuire con la mia esperienza a fornire agli italiani tanti consigli di buona cucina».

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0