Prima Pagina | Comunicati stampa | FORZA ITALIA: PREOCCUPAZIONE PER I NUMERI DELL'ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI NEL TERRITORIO ARETINO, LA FRATERNITA DEI LAICI AZZERI LE PRESENZE

FORZA ITALIA: PREOCCUPAZIONE PER I NUMERI DELL'ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI NEL TERRITORIO ARETINO, LA FRATERNITA DEI LAICI AZZERI LE PRESENZE

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
FORZA ITALIA: PREOCCUPAZIONE PER I NUMERI DELL'ACCOGLIENZA DEI MIGRANTI NEL TERRITORIO ARETINO, LA FRATERNITA DEI LAICI AZZERI LE PRESENZE
 
 
 
Il Gruppo Consiliare di Forza Italia e il Coordinamento Comunale e Provinciale aretino esprimono forte preoccupazione e rammarico a causa dei numeri, da poco resi noti, riguardo l'esito di gara sugli affidamenti specifici per l'accoglienza dei migranti nella Provincia di Arezzo.
 
Forte preoccupazione perché sono numeri importanti, in crescita, che avranno la diretta conseguenza di aumentare sul nostro territorio il numero di migranti ospitati, con tutti i disagi che ciò procurerà ai cittadini, in quanto è sotto gli occhi di tutti che già allo stato attuale la situazione non appare più adeguatamente gestibile.
 
Rammarico, anche sul piano politico, perché tra le strutture convenzionate figurerebbe la Fraternita dei Laici, Azienda Pubblica di Servizi alla Persona sotto l’indirizzo e il controllo del Comune di Arezzo, che nell'intero territorio provinciale pare potrebbe accogliere circa 100 migranti, davvero tanti.
Siamo contrari al fatto che, indirettamente, anche il Comune di Arezzo possa incrementare queste presenze, e non ci interessa affatto sapere che a fronte di questa ospitalità concessa siano previste entrate per la Fraternita vicine al milione di euro. Noi vorremmo che quelle risorse fossero impiegate per aiutare i tanti concittadini che si trovano in situazioni di difficoltà, che invece purtroppo sono spesso dimenticati dalle Istituzioni.
 
La Giunta Ghinelli ha già fatto molto, grazie al lavoro dell'assessore Lucia Tanti, introducendo il requisito della residenza da almeno 5 anni per la fruizione di alcuni servizi sociali e diminuendo le risorse per l'accoglienza dei minori non accompagnati, senza venir meno ai propri obblighi e dimostrando con i fatti che probabilmente di business si trattava in quanto, dopo tale decisione, non è stato necessario riallocare nuove risorse.
 
Noi vogliamo che si attui anche in questo caso un analogo principio, perciò chiediamo con forza al Sindaco e al Primo Magistrato della Fraternita dei Laici, dottor Pier Luigi Rossi, che si arrivi ben presto, nei modi e nei tempi concessi dalla legge, al totale azzeramento dei migranti eventualmente accolti dalla Fraternita dei Laici. Nel frattempo si utilizzino i denari percepiti, fino all'ultimo centesimo, per incrementare la sicurezza nel territorio comunale e per dare di più a chi, aretino, ha di meno, potenziando le risorse a disposizione dei servizi sociali del Comune di Arezzo.
 
 
 
Coordinamento Provinciale Forza Italia Arezzo  
Coordinamento Comunale Forza Italia Arezzo
Gruppo Consiliare Forza Italia – Comune di Arezzo
  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0