Prima Pagina | Comunicati stampa | Nuovi punti d'accesso per l'ospedale San Donato

Nuovi punti d'accesso per l'ospedale San Donato

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Nuovi punti d'accesso per l'ospedale San Donato

I Popolari per Arezzo avanzano l'esigenza di ristudiare viabilità e aree di sosta intorno alla struttura La proposta è di dotare il San Donato di nuove "camere calde" per raggiungere facilmente i vari reparti

 

AREZZO – Nuovi punti di accesso per ambulanze e pazienti per raggiungere i diversi reparti dell'ospedale San Donato. A richiederli sono i Popolari per Arezzo che, dopo aver raccolto i disagi vissuti da cittadini e associazioni di volontariato per accedere ai vari ambulatori, avanzano l'esigenza di ristudiare la viabilità e le aree di sosta circostanti alla struttura per facilitarne la fruizione soprattutto a chi è barellato o in carrozzina. L'anello esterno dell'ospedale è infatti spesso rallentato o occupato dalle auto parcheggiate che limitano i movimenti delle ambulanze per l'ingresso agli stessi settori, allungando così ulteriormente i tempi degli spostamenti. Il polo è architettonicamente sviluppato in orizzontale con una caratteristica che determina percorsi prolungati per chi deve essere visitato e per chi deve passare dall'esterno all'interno o da un reparto all'altro, dunque si rende necessario studiare soluzioni per facilitarne la reale fruibilità.

I Popolari per Arezzo propongono di dotare l'ospedale di ulteriori punti di accesso dotati di "camere calde" che permetterebbero ai mezzi di soccorso di godere di nuove zone predisposte per la sosta e per il raggiungimento dei vari settori. Tali ingressi permetterebbero di sostare in aree riparate dalle condizioni meteorologiche e, successivamente, di accompagnare in rapidità e sicurezza il paziente nei luoghi di destinazione senza essere rallentato dal traffico delle auto e senza dover percorrere lunghi e tortuosi tragitti. «Da tempo - commentano i Popolari per Arezzo, - sosteniamo la necessità di una riorganizzazione dell'ospedale San Donato per migliorarne l'efficienza e per facilitare i servizi al cittadino. Nei mesi scorsi abbiamo ribadito la necessità di trovare una soluzione per le lunghe liste di attesa e di aumentare i posti letto per le patologie più frequenti, mentre ora presentiamo una problematica che può essere risolta investendo per rendere le strade e gli accessi alla struttura maggiormente funzionali e moderni».

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

2.00