Prima Pagina | Puntodivista | "Escluso da riunioni decisive”, Franco Scortecci si dimette da presidente Istituzione Giostra

"Escluso da riunioni decisive”, Franco Scortecci si dimette da presidente Istituzione Giostra

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
"Escluso da riunioni decisive”, Franco Scortecci si dimette da presidente Istituzione Giostra

Dopo due anni di presidenza Franco Scortecci ha rassegnato le proprie dimissioni da presidente dell’Istituzione Giostra. Che le acque in seno alla massima istituzione giostresca non fossero tranquille lo si era capito da tempo, tanti i segnali ed i “rumors” presagivano che qualcosa si era rotto.

Due i principali motivi di dissidio indicati dall’ex presidente nella lettera di dimissioni inviata al Sindaco Ghinelli: da un lato  gravi carenze di autonomia, dall’altro il progressivo allontanamento dalla sfera decisionale «Ci sono riunioni alle quali non sono stato invitato o comunque non sono stato messo nelle condizioni di partecipare: penso a quella per definire il service Tv o a quella per la sicurezza in Prefettura. Sono segnali chiari, che non potevo non leggere». 

Un ruolo di presidente, quello di Scortecci, interpretato in maniera dinamica, attiva e propositiva, non di mera rappresentatività istituzionale. Una gestione che lo ha visto protagonista nella progettazione e realizzazione di eventi di promozione come, ad esempio, l’anno scorso, dell’esposizione della “lancia della Misericordia” presso i Musei Vaticani. Questo ha probabilmente creato delle collisioni con altre figure dirigenziali.

Un dissidio, par di capire, tutto interno alla macchina organizzativa, agli uffici competenti; un coinvolgimento sempre meno marcato, all’interno del progetto gestionale, da cui l’ex presidente ha deciso oggi di prendere le distanze.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0