Prima Pagina | Comunicati stampa | GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO: NUMEROSE LE INIZIATIVE IN PROVINCIA DI AREZZO

GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO: NUMEROSE LE INIZIATIVE IN PROVINCIA DI AREZZO

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
GIORNATA MONDIALE DEL RIFUGIATO: NUMEROSE LE INIZIATIVE IN PROVINCIA DI AREZZO

Presentato il calendario che prenderà il via il 17 giugno per concludersi a luglio

 

Il 20 giugno si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale del Rifugiato, appuntamento annuale voluto dall’Assemblea generale dell’Onu con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla condizione di milioni di rifugiati e richiedenti asilo. Sono cresciute sempre di più, le occasioni per celebrare questa ricorrenza e oggi sono centinaia le iniziative territoriali realizzate anche in Italia. Il cartellone è particolarmente ricco anche nel territorio aretino, con eventi che partiranno sabato 17 giugno per concludersi nel mese di luglio coinvolgendo associazioni, enti e soggetti che promuovono i valori della solidarietà e dell’accoglienza. “La Provincia di Arezzo – spiega la Vicepresidente Eleonora Ducci - ha coordinato ed unito le tante realtà del territorio per promuovere un calendario comune, con l’obiettivo di costruire reti e collaborazioni capaci di portare avanti azioni positive di informazione e sensibilizzazione”. Come detto, la prima iniziativa è in programma sabato 17 giugno alle 18.30 a Bibbiena dove, presso il Centro Ricreativo Casentino, ci sarà la proiezione del cortometraggio “Peace Seekers, alla ricerca della pace” del regista Jean Philippe Pearson alla quale seguiranno un dibattito e una cena multietnica, organizzate dall'associazione “Tahomà”. Quattro le iniziative in programma ad Arezzo il 20 giugno, giornata mondiale del rifugiato: alle 10, presso la Coop di via Vittorio Veneto, un banchino informativo con un gioco interattivo per adulti mentre alle 18 alla Coop di Viale Amendola ci sarà un racconto attraverso foto, musica, testimonianze e brani letterari dal titolo “Partire”, con la testimonianza di due ragazzi richiedenti asilo e, al termine, un piccolo aperitivo. Dalle 15 alle 20, invece, in piazza San Jacopo una “spazio Voxpop” con la raccolta di pensieri, voci e parole dei cittadini di Arezzo sui migranti a cura dell'associazione culturale Bangladesh. Dalle 19 alle 23.30, infine, al circolo Aurora di piazza Sant'Agostino il tema sarà “Restiamo umani”, con musica, tavola rotonda, presentazione di libri e video sul tema dei migranti e un concerto conclusivo dei Groova Groova, tutto organizzato dall'associazione “Segni concreti” in collaborazione con Oxfam e circolo Aurora. Sempre in piazza Sant'Agostino il 21 giugno il clou delle iniziative che mette insieme la Provincia e numerose associazione con la “Festa della musica” che prevederà, a partire dalle ore 21, il saluto della Vicepresidente Eleonora Ducci, danze e balli con Ananta Tribe & the Gipsy Sisterhood e il concerto dell'Orchestra Multietnica Aretina con la presentazione del laboratorio musicale prodotto con i rifugiati e i richiedenti asilo del territorio. Giovedì 22 giugno nella sala audiovisivi dell'ASP Fossombroni di Arezzo ci sarà invece la proiezione del documentario “Schiavi” di Stefano Mencherini, a cura del dipartimento immigrazione della Cgil. Ulteriori iniziative sono poi in programma a luglio a Sansepolcro e ancora ad Arezzo, con conclusione domenica 23 con una serata dedicata all'arte migrante.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0