Prima Pagina | Lettere | Lettere alla redazione: "Ascoltare un Antico Signore"

Lettere alla redazione: "Ascoltare un Antico Signore"

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Lettere alla redazione: "Ascoltare un Antico Signore"

Una citta’ mai scontata e’ Arezzo dove nell’ultimo sabato d’inverno, in cui ben si avvertiva odor di primavera, un viaggiatore dell’apprendimento poteva scegliere se ascoltare parole musicali in un illuminato Giardino odoroso di Idee oppure un antico signore in compagnia della Cultura Nazionale al Feltrinelli Point.

 

Scelta non facile, per me che amo ascoltare, conoscere e leggere, optare in questa sovrapposizione di iniziative culturali.

Ho fatto la scelta di ascoltare l’Antico Signore.

Si perche’ il Gen. Mari Mori non e’per me, che lo ho ascoltato una persona anziana, ma qualcosa di piu’, e’ un Signore Antico per il modo sereno, pacato e chiaro che ha usato per presentare il suo libro “Oltre il Terrorismo” .

Ha proposto, a chi come me ha avuto l’opportunita’ di ascoltarlo, analisi storiche e politiche sul terrorismo di matrice mussulmana  con una sintesi elementare di concetti sobri ed essenziali come  riassunto  della sua lunga vita attraversata dalla problematica del terrorismo.

Non voglio qui fare il riassunto della sua lunga e penetrante esposizione delle origini storiche e politiche del terrorismo islamico, dalla fine della seconda guerra mondiale e nella sua evoluzione fino ai  giorni, riportate nel suo libro, ma quello che piu’ mi ha colpito e’ il modo ed i concetti, mai scontati ed ovvi, con cui ha risposto alle numerose domande che gli venivano poste dal numeroso ed attento pubblico.

E tra questi concetti ed analisi voglio riportare all’attenzione di chi legge questo articolo quelli che tra i tanti piu’ mi hanno colpito e sono :

  1. Se si vuol combattere un nemico la prima cosa che bisogna fare e’ conoscerlo e questo non e’ scontato che lo sappiano i leader dei governi occidentali.
  2. Il fenomeno dell’immigrazione clandestina e’ una cosa che niente ha in comune con l’infiltrazione terroristica, sono due cose diverse su piani diversi; il terrorista e’ un militare  di elit addestrato per mesi non lo mandano in occidente con un barcone in cui rischia di morire ed in cui appena arrivato gli prendono le impronte, non e’ conveniente da un punto di vista militare ed economico, e’ piu’ semplice dargli un passaporto di un paese arabo ed inviarlo in occidente con un volo di linea.
  3. In Siria con Assad c’erano le comunita’ Druse, Sciite, Maronite, Assire e le altre varie fedi Cristiane e l’Occidente si e’ schierato con il fondamentalismo sunnita fino all’intervento russo; un bel capolavoro nella difesa dei valori ed interessi della nostra civiltà !
  4. La guerra in medioriente non la sta’ vincendo l’occidente ma la russia.
  5. Trump fara’ a breve una guerra per dimostrare chi e’ l’America al mondo intero e l’obbiettivo sara’ la Corea del Nord.

Qui mi fermo ma vorrei auspicare che questo Antico Signore di nome Mario Mori e di professione carabiniere, pacato ed esemplare nel raccontare e soprattutto farsi ascoltare, continuasse ad essere invitato in Arezzo perche’ la vua vita, esperienza e vicenda umana e’ talmente vasta ed ampia che quello che ci ha raccontato sabato mi sembra un frammento, e non credo neanche il piu’ importante, di una storia antica che ancora adesso stiamo noi tutti vivendo e che vorremmo conoscere meglio.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0