Prima Pagina | Lo Sport | Scaccabarozzi ferma l'Arezzo (1-0). Il Livorno riagguanta gli amaranto al terzo posto

Scaccabarozzi ferma l'Arezzo (1-0). Il Livorno riagguanta gli amaranto al terzo posto

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Scaccabarozzi ferma l'Arezzo (1-0). Il Livorno riagguanta gli amaranto al terzo posto

Sottili parte con il 3-5-2, poi torna alla difesa a quattro nel secondo tempo e la squadra costruisce diverse occasioni per raggiungere il pareggio, senza riuscirci. Partita equilibrata decisa da un gol poco prima della mezz'ora

Nessuna sorpresa in casa Arezzo. Gli amaranto vanno in campo con il 3-5-2, Masciangelo prende il posto dello squalificato Sabatino. Foschi a sua volta conferma il 4-3-3 con l'unica eccezione di Napoli al posto di Marzeglia. Meno centimetri in attacco per i lombardi ma sicuramente meno punti di riferimento anche per la retroguardia dell'Arezzo.

E' una partita vivace con botta e risposta da entrambe le parti. Corradi dopo 8' sfrutta l'assist di Moscardelli e impegna Cincilla. Passano pochi secondi e Napoli mette al centro un traversone sul quale Florian non riesce a deviare in maniera decisa. Al 20' Lavagnoli arriva a tu per con Borra e prova a servire Florian, ma la difesa amaranto allontana. Al 27' risponde l'Arezzo: Moscardelli serve Polidori che non riesce a calciare con forza il pallone da buona posizione.

Nemmeno un minuto dopo ecco il gol del Renate. Errore in disimpegno di Muscat e Scaccabarozzi, servito sulla corsa, riceve palla in area tutto solo, poi con un destro a giro batte Borra. La reazione degli amaranto non si fa attendere, ma Foglia calcia debolmente una sorta di rigore in movimento. Prima dell'intervallo provano a raggiungere il pari gli uomini di Sottili con Polidori che non riesce a chiudere due buone occasioni. Il Renate intanto impegna nuovamente Borra con la botta da fuori area di Napoli.

Ad inizio ripresa gli amaranto si presentano con la difesa a quattro. Pronti via ed ecco la prima occasione: Yamga va via sulla destra e mette all'indietro per Polidori ma il pallone esce di poco. Sottili toglie Yamga e Corradi per Arcidiacono e Bearzotti al 60' e nemmeno un minuto dopo ecco il palo di Palma sul quale l'Arezzo rischia il ko. Al 65' Bearzotti dalla sinistra mette al centro per Moscardelli che tocca il pallone ma Cincilla sventa il pericolo. Il neo entrato è tra i più propositivi e poco dopo prova a sfruttare il suggerimento di Polidori ma non inquadra la porta. Il Renate non rischia più nulla e l'Arezzo non riesce a pungere nonostante un timido assalto finale.

Meda. Stadio ''Città di Meda'', ore 14.45.

RENATE (4-3-3): 22 Cincilla; 7 Anghileri, 13 Malgrati, 5 Teso, 16 Vannucci; 14 Lavagnoli, 4 Pavan, 23 Scaccabarozzi; 21 Palma (30' st 8 Graziano), 11 Florian (25' st 2 Mora), 20 Napoli (35' st 9 Marzeglia).

A disposizione: 1 Merelli, 3 Schettino, 15 Di Gennaro, 18 Dragoni, 24 Savi, 29 Makinen, 30 Bizzotto.

Allenatore: Luciano Foschi.

AREZZO (3-5-2): 22 Borra; 2 Muscat, 6 Barison (30' st 10 Erpen), 4 Solini; 17 Yamga (15' st 25 Arcidiacono), 8 Foglia, 13 De Feudis, 7 Corradi (15' st 21 Bearzotti), 5 Masciangelo; 18 Polidori, 9 Moscardelli.

A dispisizione: 26 Farelli, 15 D'Ursi, 20 Cenetti, 23 L. Luciani, 24 Rosseti, 31 Ferrario.

Allenatore: Stefano Sottili.

Indisponibili: 11 Grossi, 14 Demba, 16 A. Luciani. Squalificati: 3 Sabatino (1). Diffidati: Cenetti, De Feudis, Foglia, Moscardelli.

ARBITRO: Ilario Guida di Salerno (Alessandro Cipressa di Lecce - Salvatore Sangiorgio di Catania).

NOTE: spettatori circa 400. Recupero: 0' + 3'. Angoli: 2-8. Ammoniti: st 21' Masciangelo.

RETI: pt 28' Scaccabarozzi.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0