Prima Pagina | Eventi e spettacoli | ANNA LAPINI: “SE RIPARTE PIAZZA GRANDE RIPARTE ANCHE LA CITTÀ”

ANNA LAPINI: “SE RIPARTE PIAZZA GRANDE RIPARTE ANCHE LA CITTÀ”

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
ANNA LAPINI: “SE RIPARTE PIAZZA GRANDE  RIPARTE ANCHE LA CITTÀ”

Grande successo ieri (giovedì 20 agosto) ad Arezzo per l’apertura di “Notti sotto le stelle in piazza Grande”, su iniziativa della Confcommercio con il patrocinio di Comune di Arezzo e Fraternita dei Laici, il contributo di Banca Valdichiana e Rev Renault. 530 ospiti seduti ai tavoli per la cena all’aperto, migliaia gli aretini in piazza per godersi la serata tra musica e locali aperti La presidente della Confcommercio sottolinea: “piazza Grande deve tornare ad essere l’agorà dove si sviluppano relazioni, cultura, economia. Così l’intera città può beneficiarne. Auspichiamo una riflessione seria tra istituzioni, forze sociali, economiche e politiche sul futuro del centro storico”. La manifestazione prosegue fino a domenica 23 agosto con tanti appuntamenti fra musica, teatro e ballo

 

Se riparte piazza Grande, riparte anche la città insieme a lei”. Ne è certa la presidente della Confcommercio aretina e toscana Anna Lapini, che parla all’indomani dell’apertura ufficiale della seconda edizione di “Notti sotto le stelle in piazza Grande” ad Arezzo. Quattro giorni di eventi serali, fino a domenica 23 agosto, che nell’intenzione della Confcommercio serviranno a restituire alla città la “sua” piazza in forma smagliante.

La cena di apertura di giovedì 20 agosto, organizzata dai ristoranti La Curia, Logge Vasari e Lancia d’oro, ha avuto un successo addirittura superiore alle aspettative, con 530 ospiti seduti ai tavoli, ma sono state moltissime anche le persone che dal pomeriggio fino a tarda notte hanno affollato la piazza per godersi la musica, i locali aperti e la curiosa opportunità di sedersi sull’erba nel giardino ricreato al centro del mattonato.

Un colpo d’occhio straordinario, davvero una bella soddisfazione vedere piazza Grande così gremita di gente di tutte le età”, sottolinea la presidente della Confcommercio, “giovani e meno giovani, amici e famiglie, tutti erano visibilmente sereni e felici di essere lì, a godersi la serata guardando la propria città con occhi nuovi e pieni di meraviglia. Si respirava un clima di convivialità  molto positivo, quello che dovrebbe caratterizzare tutti gli spazi urbani condivisi. È la base delle relazioni sociali ma anche economiche e politiche”.

“Ho ricevuto tanti complimenti per l’organizzazione, da parte di imprenditori e di cittadini, e li condivido volentieri con il Comune di Arezzo e la Fraternita dei Laici, che ci hanno dato il loro patrocinio, con gli sponsor Banca Valdichiana e Rev Renault e con gli operatori che si sono impegnati perché l’evento riuscisse bene”.

“Chi veniva da fuori poi è rimasto letteralmente incantato dalla bellezza della piazza, che si riempie di gente ogni volta che c’è un motivo: che sia una cena come quella di giovedì, la Fiera Antiquaria o la Giostra del Saracino, ma anche la processione dell’Assunta di don Alvaro. Piazza Grande deve tornare al centro della vita aretina, l’agorà dove si sviluppano relazioni, cultura, economia”, aggiunge Anna Lapini, “l’obiettivo della Confcommercio era proprio questo: riportare l’attenzione sulla parte alta della città e agire da stimolo perché prosegua una riflessione seria tra istituzioni, forze sociali, economiche e politiche, sul futuro del centro storico”.

Dopo il concerto di stasera (venerdì 21 agosto) dedicato ai pianeti con il pianista Alessandro Pelagatti e le ballerine della Dance Academy di Cinzia Cincinelli, il programma di “Notti sotto le stelle in piazza Grande” prosegue ancora sabato 22 agosto con i balli di Salsa Na Ma e domenica 23 agosto con il jazz dei Cool Five e lo spettacolo comico dei Noidellescarpediverse e Alan&Lenny.

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0