Prima Pagina | Politica società diritti | VITA INDIPENDENTE E DISABILITA’: NASCE AD AREZZO LA FONDAZIONE “RICONOSCERSI” ONLUS

VITA INDIPENDENTE E DISABILITA’: NASCE AD AREZZO LA FONDAZIONE “RICONOSCERSI” ONLUS

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
VITA INDIPENDENTE E DISABILITA’: NASCE AD AREZZO  LA FONDAZIONE “RICONOSCERSI” ONLUS

 

È la prima fondazione in Italia a dare un ruolo di primo piano alle associazioni di disabili o di loro familiari, è una fondazione di partecipazione senza scopo di lucro che lavora per l’inclusione sociale di soggetti con diverse abilità: si chiama “Riconoscersi” e l’obiettivo dichiarato è quello di promuovere vita indipendente e autonoma a soggetti con disabilità varie.

Casa, scuola, tempo libero, affettività, relazioni: bisogni e diritti basilari, ma che non sempre sono garantiti a giovani e adulti diversamente abili. È per questo che lavorerà la Fondazione riconoscersi, che include sin dalle origini al suo interno un’ampia compagine di membri del territorio aretino in intesa con le istituzioni pubbliche preposte.

“Riconoscersi” si pone come strumento giuridico specifico per garantire nel tempo una buona qualità di vita alle persone con disabilità, in modo da fornire alle famiglie un interlocutore con caratteristiche tali da assumere, per quanto possibile, una presenza adeguata e competente “per sempre”, cioè sino a quando esse ne avranno necessità.

“Riconoscersi” è uno strumento che si affianca ai tradizionali interventi predisposti dalle istituzioni pubbliche, con le quali è in costante dialogo e alle quali chiede un contributo determinante di conoscenze e professionalità e un ruolo decisivo nella valutazione tecnica, sia sotto il profilo sanitario che sociale, di progetti individuali sviluppati dalla Fondazione e nel controllo della loro attuazione; restano centrali nella definizione delle attività dell’ente e nei livelli decisionali, le associazioni di famiglie di disabili: questa peculiarità vuole essere garante di scelte più vicine possibili alle necessità delle persone disabili e vuole suggerire un coinvolgimento attivo della società, non demandando la soluzione dei problemi e l’individuazione delle soluzioni unitamente al servizio pubblico.

La Fondazione eroga gratuitamente consulenze di tipo psicologico, legale, fiscale, patrimoniale, normativo. Si impegna per la promozione di una rete di famiglie di disabili per confronto, supporto, condivisione di informazioni, opportunità e risorse.

La Fondazione progetta percorsi individuali finalizzati alla “vita indipendente” di soggetti disabili, che comprendono residenza, lavoro e tempo libero con l’obiettivo di acquisire autonomia dai congiunti e poter condurre un’esistenza nella piena integrazione  sociale.

È sempre possibile aderire alla fondazione: per associazioni, enti pubblici o privati esistono varie modalità di adesione.

La definizione di piani individuali è prevista a partire dal mese di settembre 2014.

Più informazioni sulla fondazione sono online su www.fondazionericonoscersi.it

CHI FA PARTE DELLA FONDAZIONE RICONOSCERSI?

Fondatori-Promotori: associazioni di disabili e/o di familiari di disabili

AmicaRete

Associazione Italiana Persone Down onlus – sezione di Arezzo

Massimo Gori onlus

Camminiamo Insieme onlus

Gli Angeli di All Stars

Cenacolo Francescano

Il Velocipede onlus

A.TRA.C.TO. (Associazione Traumi Cranici Toscani) onlus

Amici dell’ottavo giorno

Crescere

 

Fondatori:

Istituto privato di riabilitazione “Madre della Divina Provvidenza”

COOB: Consorzio cooperative sociali per l’inclusione lavorativa

Cooperative sociali:

Koinè onlus

L’Agorà d’Italia onlus

L’Agorà casentino onlus

L’Agorà aretina-valdichiana onlus

Il Cenacolo onlus

L’albero del Pane onlus

 

Con l’adesione di:

AUSL 8 di Arezzo

Comune di San Giovanni Valdarno

 

Con il patrocinio di:

Conferenza dei sindaci del Valdarno

Conferenza dei sindaci della Valdichiana

 

Provincia di Arezzo

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0