Prima Pagina | Cultura | ICASTICA vista da fuori....

ICASTICA vista da fuori....

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
ICASTICA vista da fuori....

Mentre in città, come ogni anno, si discute di tutto e del contrario di tutto, è interessante osservare come la nostra città è vista, da chi aretino non è.

 

A parte che l’estate aretina meriterebbe una rubrica a sé, tanto sono fitte le polemiche su qualunque cosa si muova.

Arezzowave ha già alzato un polverone che ha fatto tossire anche i fiorentini, poi è arrivata Icastica e al polverone si è aggiunta una bella tempesta di vento.  

Dai panni stesi che disturbano i cavalli della giostra, alla pecora che fa “imbestialire” gli animalisti, non ci facciamo mancare niente. Perché la mostra di Hirst in realtà si limita a questa (la pecora).

Né il comune avrebbe potuto permettersi una mostra, né l’autore avrebbe mai avuto intenzione di esporre ad Arezzo. Solo una pecora, che la fondazione Prada ha gentilmente concesso per essere utilizzata, spostandola appena dalla sua sede naturale, alla sede della mostra. Pecora che sarà esposta insieme alla mummia egizia e ai calchi pompeiani.

Se la polemica è il sale della vita cittadina, il fanatismo però (almeno a me) piace poco. L’arte (anche quella di Michelangelo alla sua epoca) ha sempre diviso. Però un conto è criticare e dibattere, un conto è pretendere di coprirla con le mutande… ovvero impedire a tutti di poter osservare e farsi un giudizio proprio.

Per il futuro cercheremo quanto è possibile, di dare resoconto di quanto si muove fuori dalle mura medicee, nella stampa nazionale e nei media in genere.  Interessante per il momento è notare un maggior interesse e apprezzamento (anche l’anno passato) nella stampa di “ispirazione conservatrice” (nel senso inglese del termine) rispetto a quella progressista. Tanto da far pensare che nel campo artistico certe categorie andrebbero ribaltate. 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Image gallery

Vota questo articolo

5.00