Prima Pagina | Cultura | "Bettino Craxi, dunque colpevole"

"Bettino Craxi, dunque colpevole"

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
"Bettino Craxi, dunque colpevole"

Il giorno11 giugno alle ore 21 presso l'hotel Etrusco verrà presentato il libro del Prof. Nicolò Amato

Nicolò Amato è un magistrato che ha dato molto all'Italia, prima come titolare inchieste contro il terrorismo, poi come responsabile della direzione dell'amministrazione penitenziaria nazionale.

 Nel libro l'Autore rievoca le vicende giudiziarie romane e milanesi che hanno visto l'ex segretario del Psi ed ex Presidente del Consiglio Bettino Craxi come l'imputato più importante e in un certo senso emblematico della stagione giudiziaria di "mani pulite" e come la vittima sacrificale del clima di violenza, gogna e ostracismo che ha dominato i primi anni '90. Giustizialismo, malafede, ipocrisia, immoralità di un gruppo dirigente politico e di un sistema che, negli anni, ha  gettato nella miseria e disperazione decine di milioni di italiani. 

Il libro dimostra con argomenti giuridici che le sentenze milanesi, le quali hanno condannato Bettino Craxi ,  sono sbagliate sul piano del diritto e profondamente ingiuste, in quanto non conformi ai principi dell'ordinamento giuridico italiano. 

L'Autore invoca quindi su queste sentenze il giudizio del tribunale della storia, l'unico che, chiuse ormai le vicende giudiziarie davanti al tribunale dei giudici di Milano, può recuperare ed affermare le ragioni della verità e della giustizia, restituendo a Bettino Craxi il suo onore e il suo posto nella storia del Paese.
L'iniziativa, presieduta da Alessandro Caporali, sarà introdotta da Francesco Guiducci.
Dopo l'intrvento dell'autore, i giornalisti Elisabetta Giudrinetti, Paolo Casalini, Massimo Gianni intevisteranno Il Professore Nicolò Amato.
L'incontro è organizzato dall'Unione de riformiati Aretini, dall'assocaiazione Pietro Nenni e dal'associazione Guido Vestri.

 

                           

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0