Prima Pagina | Cultura | Icastica: via alle danze… e molto altro!

Icastica: via alle danze… e molto altro!

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Icastica: via alle danze… e molto altro!

Mummie egizie: un sogno di vita eterna....Teatro Parente, Milano 4 giugno 2014. Presentazione della nuova stagione di Icastica.

Quaranta protagonisti dell’arte contemporanea internazionale in 40 sedi tra musei, palazzi, basiliche, piazze, vie, giardini della città antica. Dal 15 giugno al 31 ottobre 2014 il centro storico di Arezzo è tutto ICASTICA, kermesse dedicata alle arti ed alla contemporaneità quest’anno alla seconda edizione. Il ritorno è in grande stile, sotto la direzione di Fabio Migliorati per l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Arezzo, con la formula di sicuro successo “arte contemporanea prestigiosa a raffronto con quella del Cimabue, di Piero della Francesca e di Giorgio Vasari”. La manifestazione si snoda lungo un percorso di 4 km nel centro della città, tra storia ed eventi. Mission: demusealizzare l’arte e scoprire un modo diretto di vivere con essa.

ICASTICA significa “arte di rappresentare la realtà”. Icàstico - aggettivo, dal greco εἰκαστικός «rappresentativo», derivazione di εἰκάζω «rappresentare» - vuol dire infatti rappresentazione efficace, incisiva, sintetica.

L’edizione 2014 s’incentra sul tema del rinascere, secondo il criterio della “crisi positiva”, documentata in catalogo Grafiche Badiali. Restart è il titolo, per un progetto che va dall’archeologia - calchi umani da Ercolano, mummie egizie, urne e ombre etrusche, reperti della Firenze del 1966 - al multiforme linguaggio dell’attualità - con i lavori di Rashad Alakbarov, Barry X Ball, Per Barclay, Robert Barta, Carlo Bernardini, Daniel Canogar, Yves Dana, Wim Delvoye, Tim Ellis, Paolo Grassino, Antony Gormley, Damien Hirst, Julie Legrand, Javier Marin, Andrei Molodkin, Richard Nonas, Michelangelo Pistoletto, Pedro Cabrita Reis, Andres Serrano, Studio AFA, Pascale Marthine Tayou, Michal Trpak, Tatjana Valsang, Costas Varotsos, Fabio Viale, Brigitte Zieger e la coraggiosa novità di Promenade (walk in progress dei giovanissimi artisti

aretini Valentino Carrai-Luca Mauceri-Carlo Trucchi).

Tre i vincitori che saranno scelti e premiati dal Comitato Scientifico, presieduto dallo stesso Fabio Migliorati (Attività Espositive del Comune di Arezzo), coordinato da Pasquale Giuseppe Macrì (Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Arezzo) e composto inoltre da Maria Grazia Bellisario (MIBAC), Laura Cherubini (MADRE, Napoli / Accademia Belle Arti, Milano), Silvio Ciappi (Università degli Studi La Sapienza, Roma), Maria Vittoria Marini Clarelli (GNAM, Roma), Micol Forti (Sezione Contemporanea dei Musei Vaticani), Ilaria Gianni (Nomas Foundation, Roma), Lorand Hegyi (Museo d’Arte Moderna, Saint-Etienne), Michele Loffredo (Museo di Casa Vasari, Arezzo), Anna Mattirolo (MAXXI Arte, Roma), Beatrice Merz (Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, Torino), Franziska Nori (Centro Cultura Contemporanea Strozzina, Firenze), Mario Perniola (Università degli Studi Tor Vergata, Roma), Paola Refice (Museo Statale d’Arte Medievale e Moderna, Arezzo), Angela Vettese (IUAV – Venezia), Silvia Vilucchi (Museo Archeologico Mecenate, Arezzo).

Il programma consta anche di eventi di architettura, musica, poesia, talk: dall’Orchestra Operaia fenomeno musicale dell’anno alla compiuta conoscenza dell’arte contemporanea di Angela Vettese. In programma anche un concorso di poesia tra i più interessanti autori d’Italia (con Feltrinelli Point di Arezzo) e uno di design sulla Proust di Alessandro Mendini (con Ordine Architetti PPC Provincia di Arezzo). Infine teatro e danza all’Anfiteatro romano: il grande Dario Fo, il fascino del pensiero tragico secondo Emanuele Severino e i due fratelli Philippe e Christophe Daverio in un inedito duo. Inoltre la più interessante compagnia di arte contemporanea italiana: l’Ater Balletto (progetto di Fondazione Toscana Spettacolo e Andrea Biagiotti, in collaborazione con Teatro Franco Parenti di Milano).

La manifestazione è sostenuta da Hera Comm spa, main sponsor, con Chimet spa e Italpreziosi spa, con l’adesione del Presidente della Repubblica Italiana, il Patrocinio della Camera dei Deputati, di MIBACT - Ministero degli Affari Esteri, Regione Toscana, Provincia di Arezzo. ICASTICA è un progetto del Comune di Arezzo, in collaborazione con Fondazione Guido d’Arezzo; Camera di Commercio di Arezzo; Soprintendenza Beni Archeologici della Toscana; Soprintendenza BAPSAE di Arezzo; Soprintendenza Speciale Beni Archeologici di Pompei, Ercolano, Stabia; Diocesi di Arezzo-Cortona-Sansepolcro; Istituzione Biblioteca Città di Arezzo; Accademia Petrarca di Lettere, Arte, Scienze; Fondazione Ivan Bruschi; Fraternita dei Laici; Università degli Studi di Siena; Laboratori d’Arte Chimera.

Icastica 2014 è stata presentata stamani a Milano, al teatro Parenti, dall’assessore alla cultura del Comune di Arezzo, Giuseppe Pasquale Macrì; dal Direttore del teatro, Andree Ruth Shammah; dal Direttore artistico di Icastica, Fabio Migliorati e dal Direttore delle attività teatrali del Comune di Arezzo, Andrea Biagiotti .

"La contemporaneità registra due divorzi – ha detto l’assessore alla cultura del Comune di Arezzo, Giuseppe Pasquale Macrì. Uno è tra potere e politica. L'altro è tra arte e bellezza. Il divorzio si è consumato quando l'artista si è stancato di questa compagna solo bella, l'arte appunto, perché non ne poteva più del distacco dalla realtà consumato da quest'ultima. L'artista ha voluto riappropriarsi della sua libertà anche rappresentando il caos e rifiutando un'arte cosmetica che nascondeva la bruttezza. Non interessano più le sculture levigate alla Canova quanto piuttosto l'arte che sanguina, compresi gli animali di Damien Hirst. Le viscere sono noi stessi, l'arte si è fatta cattiva e sgradevole per un mondo cattivo e sgradevole. Con una realtà di tale fattura, perché l'arte doveva coltivare sempre e solo il bello rinunciando alla sua icasticità?".

Il direttore del Teatro Franco Parenti, Andree Ruth Shammah, ha aggiunto: "il Teatro Franco Parenti è ad Arezzo perché la città ha dimostrato di avere un pubblico colto in questi anni che collaboriamo con Macrì, nel nostro girovagare per la Toscana. Ad Icastica questa estate portiamo il tema della crisi. Ricordo solo che la crisi è un'opportunità per gli artisti, in lingua ebraica antica significa: partire, partorire".

Alla conferenza stampa sono intervenuti anche Beatrice Magnolfi, Presidente della Fondazione Toscana Spettacolo che ha annunciato lo spettacolo di Dario Fò ed infine Gabriele Garzi, del Feltrinelli Point di Arezzo che ha illustrato i dejeuner sur l’herbe del cartellone di Icastica. 

 

Opening: domenica 15 giugno ore 16; Preview per la stampa: sabato 14 ore 11 Municipio di Arezzo

Martedì 14 luglio: il filosofo Emanuele Severino, in L’ORESTEA di Eschilo nella versione di Severino.  Realizzata nel 1985 per Franco Parenti, aprì un dibattito filosofico sul rapporto tra Teatro e Filosofia, alimentata dalla stesso Severino che considerò Eschilo “il primo filosofo dell’occidente”, il primo a aprlare dell’uomo, del dolore, della giustizia, della morte. Il primo ad entrare in quel “vortice gigantesco” che fu la nascita della filosofia.

Giovedì 24 luglio: Parigi inizio ‘900:  Aline Jaussi al piano e Cristophe Daverio al violoncello e con la partecipazione di Philippe Daverio. Il 1917 a Parigi. La schizofrenia sembra dominare l’Europa che muore, in Russia si scatena la rivoluzione, l’Italia conosce Caporetto

Un anno cruciale. Nelle Fiandre e sulla Marna, la guerra raggiunge la massima crudeltà, a Parigi Picasso e Cocteau inventano Parade con la musica di Erike Satie. Grabriel Faurè direttore del conservatorio di Parigi, compone la sua prima sonata per violoncello e pianoforte.

Martedì 29 luglio. Fondazione nazionale della danza-Arteballetto: Trittico.

  • Tempesta/The Spirits è un balletto per 6 danzatori.
  • Games, ovvero giocare a fare i genitori, senza esserne all’altezza, con incoscienza ed immaturità, pensando solo a se stessi,
  • Spring: noi siamo le nostre tradizioni. Siamo quello che la nostra educazione ha plasmato, ma saremo anche tutto ciò che riusciremo a capire e cambiare.

Martedì 5 agosto. In Fuga dal Senato (di Franca Rame). Con Dario Fo, Chiara di Marco, Roberta De Stefano e Jacopo Zerbo.

Dario Fo torna a teatro, con una presentazione-spettacolo, dedicato al libro “In fuga dal Senato”: il prezioso lascito in cui Franca Rame ripercorre l’amara esperienza vissuta in parlamento tra il 2006 e il 2008

Un viaggio della durata di 19 mesi, nel luogo che l’attrice definisce il “frigorifero dei sentimenti”.  

Déjeuner sur l’herbe.

Serie di incontri curati dalla Feltrinelli, con personaggi della cultura internazionale.

FILOSOFIA ED ECONOMIA

ž  MASSIMO DONÀ

Docente Universitario a Milano, ha al suo attivo varie pubblicazioni e partecipazione a Festival filosofici. Musicologo di fama internazionale.

ž  SERGE LATOUCHE

È uno degli animatori della Revue du MAUSS, presidente dell'associazione «La ligne d'horizon», è professore emerito di Scienze economiche all'Università di Parigi XI e all'Institut d'études du developpement économique et social (IEDES) di Parigi. Da citare il suo lavoro sul concetto di “Decrescita Serena”.

DESIGN

ž  CHIARA ALESSI

Chiara Alessi è curatrice e critica di design. Collabora con alcune riviste del settore, tra cui “Domus”, “Interni” e “Klat”.

Dal 2013 cura il blog Fatto in Italy su “Il Fatto Quotidiano”

STORIA

ž  EVA CANTARELLA

Docente Universitaria di Diritto Romano e Greco a Milano e global professor alla New York University Law School. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni e libri, vincendo anche i premi Bagutta, Fort Village e Città di Padova.

SCIENZE

ž  VINCENZO BARONE

Docente di chimica teorica e computazionale presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, ha presieduto la Società di Chimica Italiana ed è membro dell’ IAQMS, della European Academy of Sciences e fellow della Royal Society of Chemistry. Tra i creatori del 4C Group.

ž  EMILIANO RICCI

Fisico con orietamento Astrofisico, Docente Universitario a Firenze, ha progettato e gestito il sito web della Regione Toscana e lavorato per molte riviste come giornalista scientifico.

ž  EDOARDO BONCINELLI

Professore di genetica e biofisica presso vari Istituti Italiani, tra i suoi lavori si annovera la scoperta nel 1985 dei geni omeotici. In occasione dei 150 anni dell’Unità di Italia il Corriere della Sera ha inserito le sue scoperte tra le 10 più importanti della scienza italiana.

LETTERATURA

ž  NICOLAI LILIN

Scrittore di origine siberiana, i suoi libri sono tradotti in 26 paesi. Con il libro “Educazione Siberiana” in Italia ha venduto più di 100.000 copie, e Gabriele Salvatores ne ha tratto un film omonimo con John Malkovic.

ž  EMANUELE TREVI

Scrittore e Critico Letterario italiano, secondo classificato al Premio Strega nel 2012 con il romanzo “Qualcosa di Scritto”, è stato direttore creativo della Fazi Editore.

ž  EUGENIO BARONCELLI

Ha vinto nel 2011 il Premio Mondello, tra le sue opere con Sellerio ricordiamo “Pagine Bianche. 55 libri che non ho mai scritto” e “Falene. 237 vite quasi perfette”.

ž  ROMANA PETRI

Direttrice della casa editrice Cavallo di Ferro, critica letteraria e traduttrice, è autrice di radiodrammi per la RAI. Tra gli altri premi ha vinto il Mondello e il Fenice Europa, ed è stata finalista dello Strega nel 1998 e nel 2013.

ž  MARCO STEINER con BABINI

Steiner è stato tra gli autori storici di Corto Maltese mentre Babini ètra i disegnatori che più hanno collaborato con Hugo Pratt. Offriranno con il la presentazione del loro lavoro un approfondimento sulla grapic novel e sul fumetto d’autore.

POESIA

ž  Sezione introdotta a partire da questa edizione, prevede una gara tra più di dieci giovani poeti di provenienza varia.

ž  La Giuria sarà formata da:

-          Daniele Piccini

Docente Universitario a Napoli, come poeta ha conseguito il Premio delle Pontificie Accademie.

-          Davide Rondoni

Poeta con al suo attivo numerose pubblicazioni e premi italiani ed internazionali.

-          Nicola Crocetti

Direttore della Rivista “POESIA”, è Commissario Unesco per la giornata mondiale della Poesia.

-          Franco Buffoni

Professore Universitario a Cassino; Direttore di “Testo a Fronte” e curatore dei “Quaderni italiani di poesia contemporanea”.

PSICOLOGIA

ž  LUIGI ZOJA

È stato Presidente del Centro Italiano di psicologia analitica, dell’International Association for Analytical Psychology e del Comitato Etico Internazionale dello stesso IAAP.

ž  SILVIO CIAPPI

Psicologo con specializzazione nell’ambito della criminologia.

CRITICA D’ARTE

ž  ANGELA VETTESE

Docente universitaria e assessore alla cultura del comune di Venezia è stata direttrice della Biennale nel 2009 e scrive dal 2001 per l’inserto domenicale de Il Sole24Ore

ž  LOREDANA PARMESANI

Docente universitaria presso vari istituti, ha organizzato il Padiglione Italiano della XLV Biennale di Venezia

ž  BRUNO ZANARDI

Docente universitario ad Urbino, si occupa di restauri, tra cui l’ara pacis e la colonna traiana. È l’unico studioso italiano ad aver scritto nel “Companion to Giotto” della Cambridge University

ž 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0