Prima Pagina | Comunicati stampa | La Cisl in merito alla fusione COINGAS con altre discutibili società  toscane

La Cisl in merito alla fusione COINGAS con altre discutibili società  toscane

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
La Cisl in merito alla fusione COINGAS con altre discutibili società  toscane

AREZZO - In merito al dibattito di questi giorni sulla perdita di peso in politica della città  di Arezzo il segretario generale della CISL aretina Marco Salvini auspica che questo non avvenga non solo nella politica, ma neppure nell'economia pubblica.

 


E’ imminente la confluenza di Coingas (Arezzo) Intesa (Siena) e Consiag (Prato) in un unica azienda  di distribuzione del gas in Toscana; un azienda di 400.000 clienti distribuiti su 210 comuni oltre 746.000.000 di mc. di gas venduti all'anno con un fatturato annuo di oltre €.300.000.000 pari  il 35% del mercato del gas in toscana.

Ma nonostante i numeri, che sono senza dubbio importanti, la CISL di Arezzo continua ad esprimere  forti perplessità. Il matrimonio di Arezzo con Siena e Prato mette insieme realtà molto diverse e delle tre realtà Coingas è senza dubbio quella con i numeri migliori avendo negli ultimi anni avuto sempre un utile consistente ed un rapporto addetti fatturato ben lontano da Intesa/Siena e sopratutto da Consiag/Prato dove è molto difficile definire i numeri del personale vista la miriade di società (17) che operano nel campo dei servizi e dell'energia.

Ho seguito la vicenda dell'accorpamento, dice Marco Salvini, fino a pochi mesi fa direttamente avendo la responsabilità regionale per la CISL nel settore acqua e gas e non siamo mai riusciti ad avere un piano industriale dell'operazione e, a  tutt’oggi, risulta che non sia stato ancora presentato. Pertanto, tale operazione dovrebbe essere votata sulla fiducia. Ma  a parere della CISL il progetto va ripensato o profondamente approfondito per alcune ragioni di fondo:

- Il quadro politico dei soci dopo le ultime elezioni è mutato (cambio della maggioranza a Prato) e non essendo più omogeneo non è più possibile fidarsi degli impegni verbali se qualcuno avesse pensato a questo.

- Le numerose società  pratesi impediscono la prefigurazione di una ipotesi trasparente in merito ai numeri del personale della nuova azienda senza un piano industriale dettagliato.

- Il bilancio del gruppo Intesa Siena non è brillante.

- L’accordo è fatto maggiormente in chiave antifiorentina, che in difesa degli interessi della nostra città.

Coingas con le performances raggiunte negli ultimi anni può vantare una dote per altri matrimoni in toscana o fuori che possono dare migliori garanzie di questo. Ci sono realtà in toscana molto più arretrate di Arezzo, vedi Asa Livorno dove ancora non è stata fatta la divisione tra acqua e gas.

 

Ufficio Stampa CISL - Arezzo

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

5.00