Prima Pagina | L'opinione | Il Grillo Parlante e i costi della casta

Il Grillo Parlante e i costi della casta

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Il Grillo Parlante e i costi della casta

I costi della sanità che non verranno mai tagliati: quelli della casta! Ecco i nostri campioni di oggi: Monica Bettoni e Vasco Giannotti...

 

 

Tu fai in questo campo una piccola buca e ci metti dentro uno zecchino d’oro. Poi ricopri la buca con un po’ di terra: l’annaffi con due secchie d’acqua di fontana, ci getti sopra una presa di sale, e la sera te ne vai tranquillamente a letto. Intanto, durante la notte, lo zecchino germoglia e fiorisce, e la mattina dopo, di levata, ritornando nel campo, che cosa trovi? Trovi un bell’albero carico di tanti zecchini d’oro ...

Se lo sapesse il mio povero babbino - esclamò Pinocchio - che s'è venduta la casacca per comparmi lo sciroppo per la tosse... 

La curiosità li spinse a verificare quali potessero essere i destini di un famoso parlamentare, l’ex onorevole Giannotti, che tramite Mangiafuoco, sapevano vagamente coinvolto nell’organizzazione di un mega convegno sanitario che dal 2006 si tiene tutti gli anni in città, il Forum Risk Management (si tratta della gestione del rischio clinico, dell’errore medico, ma detto così fa più “ammerigano”). Bettoni e Giannotti, aveva detto loro Mangiafuoco, hanno avuto carriere politiche parallele e parallele fortune. Un po' come il Gatto e la Volpe, che il povero Pinocchio aveva già avuto la sfortuna di incontrare. 

Pur avendo ricevuto a volte inviti alla partecipazione - disse la fata - a motivo della mia professione, non ho mai frequentato il convegno e non ne posso giudicare quindi la qualità, ma non vorrei che fosse uno di quei convegni dove i dottori vanno a dire che se il paziente pare vivo sarebbe segno sicuro che non è morto,mentre se pare morto sarebbe segno che non è vivo.

Pensavo, lo confesso - disse Pinocchio - con la tipica e qualunquista diffidenza del burattino verso i nostri politici, che l’on. Giannotti cercasse di arrotondare la misera pensione di ex parlamentare (Anche qui altre inchieste citano cifre più basse, ma la differenza potrebbe essere dovuta alla differenza tra il lordo o il netto della retribuzione) pari a € 6.590 mensili (inchiesta di "Oggi.it" dato aggiornato al 2007)Anche se, a guardar bene, Giannotti risulta riscuotere un’altra pensione da ex funzionario di partito grazie alla famosa (o famigerata per chi si ricorda le polemiche), “Legge Mosca”,

Questa mania, sua e della Bettoni di arrotondare - disse il povero Pinocchio rivolgendosi alla fata - costituisce una seria patologia, soprattutto per le nostre tasche.

E la fatina, dal pozzo della sua saggezza e consultando il libro delle fortune, prontamente aggiunse: devo dire che la verifica ha dato esiti sorprendenti. Infatti Giannotti è, a quanto si capisce, di fatto il dominus di una società, la Gutenberg srl Sicurezza in Sanità, del quale è coordinatore del comitato scientifico e direttore. La Gutenberg srl, sembra infatti essere passata nel 2011, da 4 a 10 dipendenti, e me ne compiaccio visto la terribile crisi economica. E’ quindi in espansione, ma larga parte del suo curriculum appare legato proprio all’organizzazione del Forum Risk Management, ma non si sa bene, caro il mio Pinocchio, quanto costa alla Sanità italiana o comunque al Pubblico, fare tutti gli anni questo indispensabile convegno, anche per emolumenti a Gutenberg srl.

E poi continuò: "Dal registro delle fate qualcosina viene fuori, anche solo per dare un ‘idea: per esempio i contratti stipulati con la Provincia di Arezzo, d’importo pari a € 55.000, € 53.616 ed  € 51.818 + IVA per la gestione della presenza dell’ente al Forum, rispettivamente negli anni 2009/10/11 Dagli atti risulta - prendi nota Pinocchio - che il contratto viene stipulato “stante il rapporto di esclusività che la società Gutenberg stessa ha stipulato con l’Istituto Superiore di Sanità

Poi si trova un contratto anche con la Regione Veneto, che per garantirsi la partecipazione al Forum 2011 quale ente promotore ha versato € 5000 + IVA. Un contratto per la partecipazione dell’Istituto di Zooprofilassi della Sardegna per € 3.025 comprensivi d’IVA.

Sarei curioso  - bisbigliò Pinocchio - di sapere quali altri introiti ha Gutenberg srl dall’organizzazione del convegno, dal momento che quelli sopra accidentalmente rinvenuti dovrebbero costituirne solo la parte certo non più rilevante. Ma il librone della saggezza, sull'argomento non aggiunge altro, nè ci dice quanto spende il ministero della salute per questo evento. 

Impara o mio Pinocchio. E’ sorprendente vedere, se non altro per commovente presa d’atto, quanto possa essere solida un’amicizia, visto che il mega convegno è organizzato da Gutenberg srl e dall’Istituto Superiore della Sanità diretto dalla dr.ssa Bettoni (vedi pagina contatti).

Dicevamo - continuò la fatina - che i contratti della Provincia citano il rapporto di esclusività della Gutenberg srl con l’Istituto Superiore di Sanità, ma vi è un terzo soggetto che sembra essere nato a mediare il rapporto. Infatti nel 2009 è stata costituita tra l’Istituto Superiore di Sanità e la Gutenberg srl anche la Fondazione Sicurezza in Sanità. Chi la guida? Indovina mio dolce Pinocchio: il presidente è sempre Giannotti, e lavicepresidente è Bettoni, sede legale a Roma e sede amministrativa ad Arezzo. Si dirà, miei cari lettori, essere risaputo che certe cose vanno così, che l’amicizia non è certo un delitto, che il convegno porta lustro e convegnisti in città (al congresso delle fate si “sparano” cifre grosse: 10.000/12.000/15.000 presenze…il più grande convegno europeo etc..), ma vedete, continuando a cercare se ne scoprono di novità interessanti. 

La Fondazione Sicurezza in Sanità sarà sicuramente benemerita, ma ha suscitato qualche problemino in tema di conflitto d’interesse all’interno dell’Istituto Superiore di Sanità. Bettoni infatti da direttore dell’I.S.S. è controllore della sua attività nella Fondazione Sicurezza in Sanità, mentre Giannotti come presidente della stessa fondazione, controlla se stesso nei rapporti con la sua Gutenberg srl.

L’art.7 dello statuto della fondazione, prevede rimborso spese e possibilità di determinare un compenso per chi vi ricopre cariche, per cui sarebbe interessante sapere se anche in questo caso Bettoni e Giannotti arrotondano. Ma lo statuto, pur in un italiano approssimativo, prevede anche che “Sono incompatibili con la carica di componente degli organi indicati ogni carica che per motivi di legittimità o opportunità siano in palese contrasto o conflitto d’interesse o di funzione.” Forse Giannotti e Bettoni si sono distratti e non vedono nessuna ipotesi palese di conflitto d’interesse, nemmeno sotto il profilo dell’opportunità. O forse stanno predisponendo le basi per ottenere anche la pensione che spetta ai non vedenti, come tentarono di fare il Gatto e la Volpe.

Qualcuno poi non è convinto che si tratti di Fondazione benemerita e nemmeno gli sembra benemerito l’I.S.S., che avrebbe gestito un progetto di cooperazione in Liberia per 2,7 milioni di Euro, anche tramite la Fondazione Sicurezza in Sanità. Gli uffici della Fondazione a Monrovia e i beni sarebbero sotto sequestro governativo su istanza dei creditori, mentre si stentano a capire i rapporti tra I.S.S., Fondazione S.S. e Gutenberg srl. Ma la notizia è stata già ripresa ripresa e sviluppata, con ampi interrogativi.

Del resto, già tra i resoconti in genere un po’ notarili se non agiografici sul convegnone aretino, se ne trovava qualcuno che, con garbata eleganza, ironizzava, al di là della corposa presenza di tante  personalità, sia sui risultati effettivi dell’iniziativa, sia sulla poca trasparenza del sistema organizzativo (qui e qui)  C’è anche chi su Gutenberg srl e Giannotti arriva quasi alla maldicenza, non spiegandosi per esempio come mai la Regione Abruzzo forzaitaliana, o pidielliota, gli abbia potuto affidare un poco apprezzato progetto sul risk management ad € 366.000 (anche qui e qui)

Bene ragazzi miei - si preparò a concludere la fatina - Giannotti, uno e trino in veste personale, di Gutemberg srl e di Fondazione Sicurezza in Sanità è ormai un fiume inarrestabile; il risk management è da tempo sbarcato in Sicilia, dove il nostro fu “illo tempore” inviato a fare il segretario regionale del P.C.I. e dove, tra le lodi alla sanità lombardiana, promotrice dell’ “avvio di riforme che hanno restituito alla sanità siciliana quell’elemento di legalità e di trasparenza che non sempre è stata la caratteristica di questa Regione”(Giannotti dixit da intenditore), si promette anche un ponte (in Sicilia è obbligo) verso il Mediterraneo e il Burundi. Gutenberg srl è ormai entrata su tutto, convegni, formazione, media conciliazione, e vi faccio grazia del resto . Giannotti per poco non ce lo hanno fatto sottosegretario , ma se il PD vince le elezioni possiamo sicuramente sperare.

Mentre Pinocchio ingoia i torzoli delle pere e Geppetto si vende la giacchetta per comprarsi le medicine, è difficile credere che qualcuno su quelle medicine, riesca a fare la vita da nababbo.

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0