La Giostra vince il bando regionale di sostegno alle rievocazioni storiche e ottiene un contributo di 10.000 euri

0

L’offerta dei ceri al beato Gregorio posticipata al 15 gennaio. Enrico Lazzeri confermato coordinatore di regia

Si chiude con un importante riconoscimento il 2021 della Giostra del Saracino. Il Comune di Arezzo ha partecipato attraverso l’Ufficio politiche culturali e turistiche – Giostra del Saracino al bando della Regione Toscana “Sostegno alle manifestazioni di rievocazione” ottenendo il punteggio più alto e il contributo massimo di 10.000 euro. Tra i vari aspetti sottolineati nella relazione presentata dal Comune e con la quale la Giostra è stata riconosciuta particolarmente meritevole spiccano il protocollo veterinario per la tutela e il benessere del cavallo, l’allestimento di Piazza Grande, il dispositivo per la sicurezza durante lo svolgimento della manifestazione con particolare riferimento alle misure anti-Covid e le attività di comunicazione mirate alla promozione del territorio attraverso la Giostra stessa.

“Un ottimo risultato e un motivo d’orgoglio – commenta Paolo Bertini, consigliere comunale delegato alla Giostra del Saracino – che conclude nel migliore dei modi l’anno dedicato al novantesimo anniversario, che ha visto l’organizzazione di numerose iniziative e che ha permesso, soprattutto, di vincere la sfida più importante, quella dell’organizzazione. La Giostra del Saracino ha rappresentato un esempio nel panorama delle rievocazioni storiche. Un risultato reso possibile dall’impegno e dalla dedizione dell’ufficio e di tutti coloro che a vario titolo hanno contribuito al raggiungimento degli obiettivi che ci eravamo prefissati”.

Allo stesso bando hanno partecipato gli Sbandieratori di Arezzo e il Gruppo Musici della Giostra del Saracino ottenendo rispettivamente un contributo pari a 7.631,45 euro e 4.987,50 euro

E se l’Anno Giostresco 2021 è andato in archivio è già tempo di pensare al futuro. Nella seduta di martedì 21 dicembre la Giunta Comunale ha provveduto ad approvare il Calendario Giostresco 2022 che fissa per sabato 18 giugno la Giostra di San Donato e domenica 4 settembre la Giostra della Madonna del Conforto. 2022 che si aprirà il 15 gennaio con l’offerta del cero al Beato Gregorio. La cerimonia, tradizionalmente in programma il secondo sabato di gennaio, si svolgerà eccezionalmente la settimana successiva vista la concomitanza con la Città del Natale su cui calerà il sipario il 9 gennaio.

Nella stessa seduta la Giunta Comunale ha provveduto alla nomina del coordinatore di regia per il 2022, ruolo per il quale è stato confermato Enrico Lazzeri “al fine di dare continuità – recita la delibera – all’iniziativa e alle attività intraprese volte a valorizzare le tradizioni, i rituali e le consuetudini della Giostra del Saracino”.