Incendio alla ditta in via Achille Grandi. Decadono alcune prescrizioni

0

Decadono parzialmente le misure precauzionali contenute nell’ordinanza sindacale n. 37 dello scorso 27 ottobre emessa dal sindaco Alessandro Ghinelli a seguito dell’incendio che aveva coinvolto la ditta di via Achille Grandi.

Con la nuova ordinanza sindacale n. 40 del 17 novembre, viene confermato soltanto il divieto di utilizzare, a qualunque scopo, sempre nell’area compresa tra via Achille Grandi e Ponte a Chiani, le acque superficiali fin quando non perverranno i risultati delle ulteriori analisi effettuate dagli enti competenti.

La decisione è stata resa possibile a seguito dei dati ricavati dai campioni di vegetali a foglia larga nell’area interessata dalle ricadute dell’incendio, suffragati da due relazioni di Arpat e Azienda Usl sud est.

Via libera dunque al consumo di verdure e ortaggi coltivati in loco. Gli animali non devono più restare in ambiente chiuso, i panni possono tornare a essere stesi all’esterno delle abitazioni.

Da segnalare che rimane invece in vigore l’ordinanza sindacale n. 39 emessa sempre il 27 ottobre che vieta l’utilizzo, a qualunque scopo, delle acque provenienti dai pozzi nella più ristretta area tra via Achille Grandi e il canale maestro della Chiana.