Il sindaco scrive al Presidente Draghi per chiedere al Governo di intervenire per le scelte future delle regioni.

0

Nuova flotta di Autolinee Toscane. Ghinelli: “Nessun mezzo elettrico. Scelta improvvida e anacronistica”. Lettera consegnata questa mattina brevi manu


“L’ho dichiarato ieri all’assemblea dell’Anci durante il mio intervento nel panel dedicato alla transizione ecologica: è francamente irragionevole e imbarazzante che nel piano dei nuovi acquisti di autobus da parte di Autolinee Toscane non siano previsti mezzi di trasporto elettrici. Non solo, ma sembra che che tale acquisto non sia nemmeno previsto in futuro. In un momento come questo, in cui il mondo intero è sollecitato a intervenire prima possibile per cercare di arginare il disastro ambientale, scelte come queste appaiono quanto meno anomale e anacronistiche. Il fatto che la scelta di una mobilità sostenibile non fosse prevista del bando per l’affidamento del servizio è ancora più grave, perché rivela la disattenzione di Regione Toscana nei confronti di questo tema così delicato. Per questo motivo e per fare in modo che si possa intervenire quanto prima per correggere tale scelta, ho scritto ufficialmente al Presidente del Consiglio Mario Draghi per sollecitare un intervento del governo sulla presidenza regionale della Toscana e su tutte quelle in cui i programmi di sviluppo non prevedano il passaggio a mezzi elettrici. Questo per recuperare in tempi brevi una contraddizione che pone il nostro territorio in condizioni di essere fortemente criticato. E’ inutile chiedere ai cittadini di sviluppare una coscienza ecologica se le istituzioni per prime compiono scelte che vanno nella direzione opposta”. Così il sindaco Alessandro Ghinelli da Parma, dove si trova per la XXXVIII Assemblea nazionale Anci. Il sindaco Ghinelli ha avuto un ruolo attivo anche in qualità di delegato alle politiche ambientali e territoriali nelle sessioni dedicate a questo tema. È parlando di inquinamento dell’aria e delle soluzioni possibili per la sua riduzione che il sindaco ha portato all’attenzione il caso dei nuovi mezzi del TPL toscano, descritto nella lettera che questa mattina lo stesso Ghinelli ha consegnato brevi manu al Presidente Draghi con il quale si è incontrato a Parma.
Dagli incontri è quindi emersa una condivisione di intenti e l’impegno trasversale affinché vengano assunte scelte e elaborati progetti in grado di accompagnare i Comuni verso un futuro green e sostenibile.