Proiettile a dirigente Fim-Cisl

0

Giani: “Ferma condanna contro gesto vile”

Il presidente della Regione Toscana esprime solidarietà e vicinanza al sindacato e al segretario toscano della Fim Beccastrini destinatario di una busta con proiettile e di una lettera minatoria

Proiettile a dirigente Fim-Cisl, Giani:

“Oggi si è verificato l’ennesimo gesto vile ai danni del sindacato, che condanno fermamente. Ad Alessandro Beccastrini e a tutta la Cisl esprimo la mia personale solidarietà e vicinanza e quella di tutta la giunta”. Il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani commenta così la notizia della busta con proiettile e della lettera di minacce recapitate al segretario toscano della Fim-Cisl Alessandro Beccastrini.

“Stiamo assistendo a una intollerabile recrudescenza di atti di violenza e intimidazione contro le sigle sindacali che ci spinge – prosegue Giani – a intensificare il nostro lavoro per rendere sempre più forti e solide le istituzioni e tutte le organizzazioni, come il sindacato, attraverso cui si sviluppa una civile e sana dialettica democratica. Confidiamo che la magistratura accerti i fatti al più presto”.

Alle parole del presidente Giani si uniscono anche gli assessori al lavoro e alla sicurezza Alessandra Nardini e Stefano Ciuoffo.

Cisl, Mugnai (CI): Beccastrini vittima di gesto ignobile e vigliacco
“Piena solidarietà all’amico e segretario della Fim-Cisl Toscana Alessandro Beccastrini, vittima di un gesto ignobile e vigliacco”. Lo afferma Stefano Mugnai, deputato e vicecapogruppo di Coraggio Italia alla Camera dei Deputati.

“Sono sicuro- aggiunge- che Beccastrini non si lascerà intimidire da queste volgari minacce così come auspico che le forze dell’ordine trovino al più presto il responsabile di un atto tanto grave quanto meschino”.