Torna la Maratonina città di Arezzo. Organizzazione, percorso e manifestazioni collaterali in piena sicurezza

0

L’assessore Federico Scapecchi: “rispetto delle regole fondamentale. Non ammettiamo che si faccia sport in città bypassandole”. Il comandante Aldo Poponcini: “pazienza e collaborazione. È una mattina di sport”
Striscioni di partenza e traguardo già pronti per essere allestiti in vista di domenica 26 settembre, quando tornerà la Maratonina città di Arezzo, evento che si svolge con il patrocinio e il contributo del Comune di Arezzo. L’edizione di quest’anno, la numero 22, sarà valida anche per il titolo individuale nell’ambito dei campionati italiani di mezza maratona e per il titolo master riservato alle società. Come già avvenuto nel 2001, 2003 e 2015.

“Se è giusto – ha dichiarato l’assessore allo sport Federico Scapecchi – sostenere le manifestazioni sportive, che stanno finalmente ripartendo, a maggior ragione lo facciamo nei casi di eccellenza, che garantiscono anche un importante ritorno promozionale. L’amministrazione comunale ha svolto la sua parte per garantire il successo della Maratonina, che conferma il ritorno, ci auguriamo definitivo, alla competizione e alla socialità. Sono fiducioso che il peggio sia davvero passato”.

“Dopo la pandemia e nonostante il perdurante stato di difficoltà – ha sottolineato il presidente Fabio Sinatti – l’Unione Polisportiva Policiano è riuscita nel 2021 a realizzare eventi che hanno dato prestigio alla città. Grazie al patrocinio del Comune di Arezzo, della Regione Toscana e della Fidal, abbiamo proposto le gare di corsa campestre del campionato toscano assoluto al parco Pertini, il meeting Città di Arezzo di atletica leggera, il Green Trail di San Zeno e, per ultima, la Scalata al Castello dello scorso 19 agosto che ha riscosso il consueto successo. I numeri che portava la Maratonina nel passato erano davvero notevoli, spiace in parte non poterli emulare ma, al netto delle restrizioni agli spostamenti che caratterizzano molte nazioni, saranno ugualmente importanti. Contiamo infatti circa 600 atleti e 120 società italiane. La partecipazione è riservata agli atleti tesserati, per i non competitivi e le scuole speriamo di dare appuntamento al 2022”.

Il comandante della polizia municipale Aldo Poponcini ha fatto il punto sulla circolazione: “i partecipanti gareggeranno nell’ambito di una bolla simbolica. Il percorso della Maratonina sarà quello classico da via Crispi a San Lorentino per poi confluire verso la zona Giotto. Chiediamo collaborazione e pazienza ai cittadini e ai residenti. A questi ultimi, così come per ogni situazione di emergenza, saranno garantiti percorsi alternativi in caso di spostamento. E comunque per le 12,30 torneremo alla normalità. Facendo un breve calcolo, se la partenza è prevista alle 9,30 i più forti arriveranno dopo un’ora, un’ora e dieci, mentre gli altri in due ore e mezzo al massimo”.

Alberto Melis, delegato provinciale del Coni: “il mondo sportivo riprende vigore, in sicurezza, nel rispetto della normativa e con una grande volontà di riaffermarsi nei suoi tradizionali valori agonistici e di lealtà”.

A proposito di regole, l’assessore Federico Scapecchi ha colto la palla al balzo per lanciare un messaggio: “chi pensa di fare sport in questa città senza rispettarle ha sbagliato i suoi calcoli”.

L’elevata caratura tecnica della Maratonina è garantita dalla presenza di atleti dell’Africa, a dominare la scena sia in campo maschile sia femminile. Destano inoltre grande curiosità le sfide per i titoli italiani sopra citati. Per quello master destinato alle società, in campo maschile si preannuncia una lotta molto serrata tra Atletica Paratico di Brescia e Track & Field di Grosseto, in campo femminile le maggiori favorite sono ancora le bresciane dell’Atletica Paratico, Atletica 85 Faenza e Atletica Casone Noceto di Parma.

E l’U.P. Policiano? “In ambito maschile – conclude Sinatti – potremmo svolgere il ruolo di terzo incomodo anche se alcuni infortuni c’impediscono di schierare la rosa al completo”.

La Maratonina sarà accompagnata dal Villaggio sport & salute in piazza San Jacopo allestito nei giorni di venerdì 24 e sabato 25 settembre dalle 10 alle 20 per la consegna dei pettorali e il controllo dei green pass. Sui protocolli di sicurezza, vigileranno la polizia locale, l’associazione La racchetta e i volontari della polisportiva.

Nel pomeriggio di sabato, infine, si terranno corse sui 60 metri per i bambini dai 6 agli 11 anni in Corso Italia ed esibizioni di acrobatica con i ginnasti dei Vigili del fuoco di Arezzo.