Tanti e Casi: “Investimento importante per l’adeguamento delle nostre scuole. Noi pronti per il rientro in presenza”

0

A meno di un mese dall’inizio del nuovo anno scolastico “Il ministro Bianchi si è impegnato a garantire il rientro in aula in presenza, che è quello che auspichiamo e che ci auguriamo non venga sacrificato dalla ricerca spasmodica degli equilibri tra politica e sindacati. In attesa della definizione certa di regole e procedure il Comune di Arezzo ha comunque provveduto all’adeguamento dei propri edifici scolastici come previsto dalla normativa anticovid. Interventi importanti erano già stati eseguiti a partire dall’estate 2020 e sono proseguiti alacremente anche in questi ultimi mesi impegnando in totale un investimento corposo di oltre 1.300.000 euro. Il calendario scolastico prevede il rientro in classe alla metà di settembre: i nostri ragazzi torneranno a scuola in piena sicurezza”. Il vicesindaco e assessore alla scuola Lucia Tanti è soddisfatta per il compimento dei lavori di adeguamento delle strutture scolastiche in carico al Comune di Arezzo. “Una prima serie di interventi è stata effettuata tra l’estate 2020 e l’inverno scorso per un totale di 600.000 euro”, spiega l’assessore ai lavori pubblici Alessandro Casi. “I lavori sono poi ripresi in questi ultimi mesi estivi: oltre agli interventi programmati sulla scuola elementare Indicatore, la scuola materna Fonterosa, il nido Peter Pan e le cucine della Sante Tani e della Tricca, sono stati effettuati numerosi altri interventi per ulteriori 700.000 euro. Tra questi anche l’ampliamento di alcune aule delle scuole elementari Chiassa Superiore e Pio Borri”, precisa Casi. “Siamo pronti per il rientro in presenza: i nostri ragazzi hanno bisogno di tornare tra i banchi“ concludono Tanti e Casi.