Arrestato per resistenza in piazza Giotto

0

Mercoledì 31 marzo una pattuglia del reparto motorizzato della Polizia Municipale durante l’attività di controllo si è fermata in Piazza Giotto dove stazionava un gruppo di persone. Tra queste, gli agenti notavano un soggetto che stava bevendo birra e lo invitavano a desistere. Si tratta infatti di un comportamento vietato in luogo pubblico dal regolamento comunale. La persona veniva poi invitata a indossare di nuovo la prescritta mascherina.

L’uomo che presentava un’evidente sintomatologia dovuta all’assunzione di bevande alcoliche iniziava a urlare e a inveire contro i due agenti tenendo un atteggiamento sempre più aggressivo e minaccioso, aggiungendo che non avrebbe indossato la mascherina benché ne fosse regolarmente munito.

Vista la situazione, la pattuglia chiedeva l’ausilio di un ufficiale che di lì a poco giungeva sul posto invitando il soggetto a fornire documenti e generalità. Quest’ultimo, non solo declinava l’invito, ma al fine di sottrarsi all’identificazione cercava di colpire l’ufficiale per poi allontanarsi.

A quel punto l’uomo veniva bloccato ma continuava a dimenarsi, a sferrare calci e sgomitare, una resistenza che costringeva gli agenti a condurlo presso il gabinetto di polizia scientifica dove scattava l’identificazione: si tratta di un quarantaquattrenne piemontese senza fissa dimora.

Considerato il comportamento tenuto e i numerosissimi precedenti penali, tra cui resistenza, violenza, lesioni, danneggiamento, detenzione di armi, furto, il soggetto veniva tratto in arresto.