L’Arezzo gioca e impegna l’avversario ma esce sconfitto da Bolzano.

0

Il Sudtirol è seconda in classifica e gli amaranto sembrano decisi a tenergli testa. In effetti tengono bene il campo ma vanno sotto a metà primo tempo per la stoccata dal limite di Casiraghi.
Gli amaranto non si arrendono e tentano di replicare per tutta la gara e nella ripresa, grazie anche ai cambi di Stellone, chiudono il Sudtirol per lunghi tratti nella propria area di rigore.
Manca però il goal decisivo e la partita finisce con una sconfitta (abbastanza pronosticabile) che interrompe la serie positiva amaranto.

Stadio “Druso’’ – ore 15.00

ALTO ADIGE (4-3-2-1): 1 Poluzzi; 2 El Kaouakibi, 4 Curto, 5 Vinetot, 3 Fabbri; 21 Tait, 19 Greco, 8 Gatto (dal 69’ 20 Morelli); 17 Casiraghi, 7 Voltan (dal 42’ 18 Rover); 11 Fischnaller

A disposizione: 22 Meneghetti, 12 Pircher; 13 Davi, 15 Bussi, 16 Calabrese, 25 Polak, 29 Magnaghi, 32 Marchi

Allenatore: Stefano Vecchi

AREZZO (3-5-2): 1 Sala; 5 Sbraga, 3 Cherubin, 19 Pinna; 16 Luciani (dal 75’ 23 Di Grazia), 31 Di Paolantonio, 4 Arini, 21 Benucci (dal 57’ 26 Ventola), 25 Sussi (dal 57’ 10 Cutolo); 44 Iacoponi (dal 82’ 18 Stampete), 27 Perez (dal 75’ 8 Carletti)

A disposizione: 13 Melgrati; 29 Kodr, 35 Zitelli

Allenatore: Roberto Stellone

Indisponibili: Altobelli, Belloni, Bonaccorsi, Karkalis, Maggioni, Pesenti, Picchi, Piu, Serrotti, Zuppel

ARBITRO: Giaccaglia di Jesi  – Assistenti: Terenzio e Feraboli – Quarto uomo: Rinaldi

NOTE: gara a porte chiuse. Ammoniti: 54’ Sbraga, 88’ Marchi, Espulso: 90’ Cherubin

RETI: 32’ Casiraghi