“IL CONCORSO ESTAR SEGNALE POSITIVO PER LE CARENZE DI ORGANICO”, COMMENTANO GLI ORDINI PROFESSIONALI DEGLI INFERMIERI DELLA TOSCANA

0

Importante che si formi una graduatoria al di là dei due posti messi a concorso, nella nostra regione mancano 5.000 infermieri”, afferma il Coordinatore Giovanni Grasso

“Registro con soddisfazione la pubblicazione del bando ESTAR per l’assunzione a tempo indeterminato di infermieri, che viene incontro alle richieste che la categoria avanza da tempo in merito a una carenza di organico che in Toscana possiamo calcolare in 5.000 unità”. Gli Ordini delle Professioni infermieristiche della Toscana attraverso il loro coordinatore commentano la delibera del Direttore Generale Estar pubblicata il 21 maggio relativa all’assunzione di due infermieri nell’azienda ospedaliera universitaria di Siena. “Consapevoli del fatto che sarà poi l’accesso alla graduatoria che si formerà da parte di tutti gli altri soggetti della sanità pubblica regionale la vera buona notizia, e non certo il numero esiguo di posti messi a concorso, interpretiamo positivamente questo segnale e invitiamo gli enti deputati al governo della sanità a dare concretezza a questo segnale reintegrando gli organici in tutta la Toscana. E’ importante sottolineare anche che, aderendo alle richieste che avevamo fatto dopo l’ultimo concorso, l’eventuale preselezione sarà basata su contenuti professionali e non solo logico/culturali”, conclude Giovanni Grasso, Coordinatore degli ordini degli infermieri della Toscana.