L’Arezzo 2-2 con il Novara. L’Arezzo passa il turno

0

Sono quasi cinquemila gli spettatori presenti per questa gara d’esordio dell’Arezzo nei play-off e il colpo d’occhio è spettacolare. Nessuna sorpresa nella formazione amaranto: 4-3-1-2 con Borghini in difesa. Viali lascia fuori Buzzegoli, Perrulli e Gonzalez, optando per l’albero di Natale con il solo Cacia di punta.

L’inizio amaranto è contratto, il Novara è più sciolto. Difatti il possesso è tutto degli ospiti, che all’11’ sfiorano il gol con una bordata da fuori area di Ronaldo deviata da Pelagotti sulla traversa e poi in angolo. L’obiettivo di Viali è non far partire dal basso la manovra dell’Arezzo: intento che va a buon fine per almeno venti minuti.

La partita è spezzettata, Amabile la gestisce senza cartellini. Al 31′ occasione clamorosa per Schiaviprima e Visconti poi: murato il tiro dell’argentino, fuori quello del difensore. Dal Canto allora sposta Borghini sul centrodestra della difesa, invertendolo con Pelagatti. Fin qui, meglio il Novara.

La prima risposta amaranto cade al 40′: Cutolo, Buglio e Serrotti concertano una ripartenza veloce e ficcante. Il cross del trequartista è arpionato da Di Gregorio, che poco dopo intercetta a terra un sinistro volante di Sala dai venticinque metri. Il primo tempo finisce senza gol, con l’Arezzo cresciuto col passare dei minuti in un match molto equilibrato.

Un cambio per parte al ritorno dagli spogliatoi: nell’Arezzo entra Pinto per Borghini, nel Novara fuori Schiavi e spazio a Gonzalez. Dal Canto vuole più fluidità nel giro palla ma la tensione si fa sentire. All’8′ però gli amaranto passano dopo una palla riconquistata da Foglia e una punizione dal limite guadagnata da Brunori. Cutolo calcia forte, la barriera devia ma dentro l’area il più lesto a intervenire è Sala, che di testa la rimette sul secondo palo dove Foglia, in spaccata, infila in rete. Il Comunale adesso è una bolgia.

Viali non esita: fuori Bastoni e Nardi, in campo Eusepi e Perrulli per un 4-4-2 d’assalto. L’Arezzo al 65′ va vicino al raddoppio: Sala ruba un pallone d’oro, poi serve in mezzo Brunori, stoppato in extremis a due metri dalla porta. Il Novara si salva anche sul tapin successivo provato da Buglio. Brividi al 67′ per una punizione di Ronaldo che sfila vicino ai legni di Pelagotti. 70′ GOL AREZZO: cross dalla sinistra, Di Gregorio respinge su Brunori ma non può nulla sulla seconda battuta del brasiliano. 72′ GOL NOVARA: Rolando dalla distanza trova il 2-1. 84′ GOL NOVARA: Cutolo perde palla, ostacolato a centrocampo. Il novara riparte, infila la difesa e pareggia con Eusepi.

Stadio ”Città di Arezzo”, ore 20.30.

AREZZO (4-3-1-2): 22 Pelagotti; 16 Luciani, 6 Pelagatti, 33 Borghini (1′ st 26 Pinto), 32 Sala; 4 Buglio, 13 Basit, 8 Foglia; 11 Serrotti; 9 Brunori, 10 Cutolo.

A disposizione: 1 Bertozzi, 2 Zappella, 3 Sereni, 7 Zini, 18 Remedi, 19 Persano, 21 Benucci, 23 Rolando, 24 Burzigotti, 27 Butic, 39 Belloni.

Allenatore: Alessandro Dal Canto.

Indisponibili: 17 Salifu.

NOVARA (4-3-2-1): 12 Di Gregorio; 2 Tartaglia, 26 Sbraga, 3 Bove, 13 Visconti; 20 Nardi (17′ st 9 Eusepi), 14 Ronaldo, 16 Bianchi; 15 Bastoni (17′ st 8 Perrulli), 5 Schiavi (1′ st 17 Gonzalez); 21 Cacia.

A disposizione: 1 Benedettini, 22 Marricchi, 4 Fonseca, 10 Buzzegoli, 11 Stoppa, 18 Zappa, 19 Cinaglia, 29 Mallamo, 36 Bellich.

Allenatore: William Viali.

ARBITRO: Daniel Amabile di Vicenza (Domenico Palermo di Bari – Michele Falco di Bari; Quarto ufficiale: Michele Di Cairano di Ariano Irpino).

NOTE: spettatori presenti 5mila circa. Ammoniti: st 4′ Foglia, 7′ Bove. Angoli: 0-3. Recupero tempi: 0′

RETI: st 8′ Foglia