I Cristiani Democratici di Castiglion Fiorentino e i cento anni dall’appello di Don Luigi Sturzo ai liberi e forti, per riflettere sull ‘attualità di quel messaggio.

0
Abbiamo aderito con entusiasmo ai festeggiamenti per la nascita del Partito Popolare Italiano dando luogo successivamente ad un dibattito sulla situazione politica del nostro comune in vista della imminente scadenza elettorale.
Ci siamo orientati verso l’idea di presentare una nostra lista; ma attraverso un’attenta riflessione politica siamo arrivati alla conclusione che affiancare una nuova lista a quelle già annunciate finirebbe per favorire la riconferma dell’attuale Amministrazione.
La lista che è emersa è caratterizzata da persone di grande qualità, tuttavia in virtù della logica del sistema elettorale Maggioritario a Turno Unico, ci siamo convinti della necessità di convergere in una Lista Unitaria, capace di rappresentare una reale alternativa all’attuale Amministrazione.
Proponiamo quindi la costituzione di un comitato di cittadini che si impegni alacremente per la formazione di una lista civica unitaria che rappresenti il meglio di coloro che non condividono l’operato dell’attuale maggioranza e che sia capace di dialogare con quegli elettori che hanno ascoltato il vento dell’antipolitica e che hanno votato M5S.
Il buon senso politico e la logica del Sistema Elettorale Maggioritario a turno unico impongono la costituzione di un’aggregazione Unitaria che sia in grado di mettere da parte le convenienze e i risentimenti personali che hanno lacerato gli oppositori del governo di Libera Castiglioni.
Il nostro appello per una opposizione unita è rivolto a tutta la comunità castiglionese a cominciare da coloro che si sono schierati con le proposte politiche guidate da Luca Casagni e Rossano Gallorini.
Proponiamo al Colonnello Luca Casagni e al Geometra Rossano Gallorini un gesto di generosità e lungimiranza politica, impegnandosi attivamente per il superamento delle loro reciproche contrapposizioni politiche e personali.
La nostra Comunità ha bisogno di una sintesi alta, in virtù della quale le due antitesi trovino una elevata conciliazione.
Questo obiettivo potrà realizzarsi soltanto se un numero cospicuo di cittadini si associera’ e si impegnerà per costituire un comitato che abbia l’obiettivo irrinunciabile di far nascere una grande lista unitaria e coesa trasformando la campagna elettorale in un confronto realmente aperto.
Lasciar cadere questo obiettivo significherebbe consentire una facile e scontata vittoria all’attuale Sindaco.
Angelo Tanganelli
per la componente civica Democratico-Cristiana.