MOSTRA OROLOGERIA MECCANICA IN FRATERNITA

0

Omaggio a Francesco Burzi

Il Palazzo di Fraternita dei Laici in Piazza Grande custodisce dal 1552 l’orologio meccanico astronomico più antico della citta di Arezzo.
Sono passati 446 anni dalla sua costruzione nella vela progettata sul tetto del Palazzo di Fraternita  da Giorgio Vasari.
Ha cadenzato il tempo di intere generazioni di aretini. Fu costruito da Felice di Salvatore  da Fossato.
OROLOGIO ASTRONOMICO  e  IL  SUONO ARGENTINO
L’ orologio monumentale di Fraternita è davvero una rarità perché ha una suoneria a tre campane, una campana per le ore, una campana più piccole per la mezzora, ed una ancor piccola per il quarto di ora.
Le tre campane hanno un buon contenuto di argento che consente di ottenere un eco prolungato, chiamato suono argentino, utile per essere ascoltato in tutta la città e la campagna.
Carattere eccezionale è dato dalla presenza nell’orologio della sezione astronomica mobile con i tre elementi celesti: TERRA – SOLE – LUNA con i quali è possibile seguire i loro movimenti nelle stagioni  secondo il sistema tolemaico, con al centro la Terra e con il Sole e la Luna che “girano” attorno alla Terra, dimostrando, giorno dopo giorno, le loro varie posizioni durante le 24 ore.
Guardando il quadrate dell’orologio dalla Piazza si facevano anche le “letture astrologiche” sulle persone.
L’astronomia e l’astrologia nell’Arezzo del ‘500 venivano praticate guardando l’orologio di Palazzo della Fraternita.
ANTICO NEGOZIO BURZI
Sabato 29 Dicembre alle ore 17 sarà inaugurata una “Mostra della Orologeria Meccanica” con esposizione di decine
di antichi orologi meccanici, preparati dall’ Avv Giuseppe Fanfani e dal Prof Fausto Casi.
La Mostra vuole essere un omaggio a Francesco Burzi, erede e titolare del più antico negozio di orologeria meccanica in Arezzo.
Lasciata la sua attività, ha deciso di donare alla Fraternita  il suo  “negozio” dal 1911, rimasto aperto in Via Andrea Cesalpino, in Arezzo.                                                     
Il Magistrato della Fraternita ha accolto con riconoscenza la donazione di Francesco Burzi.
SVEGLIATORI  MONASTICI
La Mostra si apre con antichi orologi chiamati “Svegliatori Monastici” da mensola, usati dal XIII secolo nei Monasteri  Benedettini.
Questi antichi orologi venivano piazzati nei corridori delle celle di clausura e suonavano alle ore previste per leggere le preghiere nel “libo delle ore “.                               
Decine di altri antichi orologi  meccanici, di epoche diverse, sono esposti nella Mostra.
Da visitare.