Consegnato questa mattina alla Scuola statale “Gianni Rodari” il defibrillatore donato da Violetta e Fabrizio

0

Consegnato questa mattina alla Scuola statale “Gianni Rodari” di Arezzo, un regalo di Natale particolare: un defibrillatore automatico.

“Mattinata intensa ed emozionante – ci dice Fabrizio Piervenanzi, donatore e titolare con sua moglie Violetta Saccocci di una nota attività ad Arezzo – nella quale, alla presenza degli alunni, del personale e del dirigente scolastico prof. Marco Chioccioli abbiamo focalizzato l’importanza di avere a disposizione un dispositivo salvavita, per grandi e piccoli, come il defibrillatore.

Anche grazie all’amichevole partecipazione del dott. Genc Kapxhiu – medico addetto alle emergenze e urgenze presso l’ospedale S. Donato di Arezzo – che ci ha ricordato come in Italia, ogni giorno, più di 160 persone perdono la vita a causa di crisi cardiache, oltre a consigliare come comportarsi in casi di necessità.

Viviamo un periodo particolarmente delicato – continua Piervenanzi – costituito da aggressività ed egoismo, in cui i rapporti, le relazioni tra persone, sono sempre più difficili se non inesistenti. Per questo, nel nostro piccolo s’intende, abbiamo scelto di fare un regalo alla scuola che andasse in controtendenza, dedicato alla nostra comunità e visto il tipo di regalo – conclude Piervenanzi, contrariamente a quanto succede quando si dona qualcosa, sperando che chi è a scuola e nei dintorni, non debba mai utilizzarlo.