Prima Pagina | Puntodivista | Fiction rai: vergogna infinita e mistificazione storica

Fiction rai: vergogna infinita e mistificazione storica

image

 


Che vergogna vedere i soldi dei contribuenti dilapidati dalla Rai in operazioni di clamorosa falsificazione storica, come quelle proposte da due fiction mandate in onda nei giorni scorsi: la fiction che ripropone la vicenda dello storico processo di Torino alle Brigate Rosse, omette anche solo di citare la radicale e parlamentare Adelaide Aglietta che con il suo coraggio ne aveva consentito lo svolgimento.

8 marzo 1978, Torino. Dopo mesi e mesi in cui tutti i giurati popolari sorteggiati ricorrono a certificati medici per ricusare l'incarico, Adelaide Aglietta -segretario quell'anno del Partito Radicale- si presenta in Tribunale per il processo contro le Brigate Rosse; rifiuta la scorta, per non coinvolgere altri innocenti nel rischio. Davanti al coraggio civico di questa donna, anche le BR furono costrette a fare un passo indietro.

La Rai rifiuta anche di farne il nome e di citarne il coraggio. Ci vuole tanto ma tanto senso civico per continuare a foraggiarla coi nostri soldi...