Prima Pagina | Lo Sport | Arezzo calcio: esonerato Leonardo Semplici

Arezzo calcio: esonerato Leonardo Semplici

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Arezzo calcio: esonerato Leonardo Semplici

La società ha deciso di interrompere il rapporto con Semplici. Al suo posto Galderisi

 

 

Colpo di scena ad Arezzo. Dopo il pareggio interno con la Pro Patria, la società amaranto, ha deciso di interrompere il rapporto con il tecnico Leonardo Semplici. Al suo posto è stato ingaggiato Giuseppe Galderisi, che nella scorsa stagione aveva lavorato a Pescara.

Scheda tecnica

Giuseppe Galderisi (Salerno, 22 marzo 1963) è un ex calciatore e allenatore di calcio italiano, che giocava nel ruolo di attaccante.

galderisi_juve_719815336.jpg

Cresce nelle giovanili della Salernitana e nel 1980 viene acquistato dalla Juventus, dove rimane tre stagioni vincendo due scudetti ed una Coppa Italia. Per la sua bassa statura, viene soprannominato affettuosamente "Nanu" dai tifosi.

Dal 1983 gioca nell'Hellas Verona, dove contribuisce in modo decisivo, nella stagione 1984-1985, alla vittoria dello scudetto da parte degli scaligeri in qualità di capocannoniere della squadra (29 presenze e 11 gol).

Nella stagione 1986-1987 si trasferisce al Milan, giocando 21 partite (con 3 gol) e vincendo un Mundialito Clubs.

Nella stagione 1987-1988 gioca in serie cadetta con la Lazio, ed è proprio in questa stagione che la compagine all'epoca guidata da Fascetti centra la promozione in Serie A. Nell'annata seguente "Nanu" torna al Verona, senza però ripetere i fasti del passato.

galderis_milan_894402675.jpg

Nell'estate del 1989 viene riscattato dal Milan, che però lo cede a campionato iniziato al Padova, club di Serie B. Con i padovani Galderisi gioca sette anni di cui cinque nella serie cadetta, riuscendo stabilmente a segnare più di 10 gol a stagione (14 nel 1990-1991; 12 nel 1992-1993 e 15 1993-1994), e due nella massima categoria, segnando un solo gol ma contribuendo alla permanenza in Serie A della squadra veneta grazie ad una partita superba in occasione dello spareggio vinto ai calci di rigore contro il Genoa.

Conclude la sua carriera negli Stati Uniti, disputando un campionato a testa con i New England Revolution ed i Tampa Bay Mutiny, nella Major League Soccer. 

Si ritira dal calcio giocato nel 1997.

Vanta 10 presenze con la nazionale, senza tuttavia aver collezionato segnature. Partecipa a Messico '86, giocando tutte le quattro partite disputate dalla nazionale

Nel 2001 fonda a Padova la Galderisi Soccer Team, una scuola calcio ancora in attività che si occupa della crescita di giovani calciatori fino alla categoria Giovanissimi. Nel 2006 l'associazione conta più di 80 ragazzi iscritti.

Ha allenato poi la Cremonese, il Mestre, il Giulianova, il Gubbio e il Viterbo. È stato spesso chiamato a realizzare il commento tecnico di numerose partite di calcio.

galderisi_campo_709750021.jpg

Nella stagione 2006-2007 viene scelto come allenatore dell'Avellino, in Serie C1. La sua avventura in Irpinia comincia nel migliore dei modi. L'Avellino, infatti, per buona parte della stagione è in testa alla classifica del girone B di C1. Ma col passare del tempo, dopo un esaltante girone d'andata, l'Avellino comincia a perdere colpi e si fa superare in classifica dal Ravenna. A quattro giornate dal termine della regular season, nonostante l'Avellino sia al secondo posto, Galderisi, per qualche critica di troppo in riferimento al suo credo tattico e per alcune scelte tecniche non condivise dall'ambiente, viene esonerato dal presidente Massimo Pugliese e sostituito da Giovanni Vavassori.

Da gennaio 2008 sostituisce Salvatore Campilongo sulla panchina dell'Unione Sportiva Foggia in C1. Porterà la compagine pugliese a giocarsi i play-off, ma in semifinale verrà sconfitta dalla Cremonese,(che poi perderà a sua volta la finale promozione contro il Cittadella, che salirà in B) restando così in C1, (girone A) per la stagione 2008-2009.

Nel giugno 2008 viene nominato allenatore del Pescara, ma nel marzo seguente viene esonerato per via della pessima posizione in classifica della squadra adriatica (zona playout).

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Image gallery

Vota questo articolo

5.00